SERRASTRETTA

Sunday, 13 March 2011


  • Sorge a: 840 metri s.l.m.;
  • Il territorio del comune è compreso tra i: 100 e i 1.198 metri s.l.m.;
  • L'escursione altimetrica complessiva è pari a: 1.098 metri;
  • Deriva il nome: Il nome è un composto di "serra" e "stretta", riferendosi alla posizione geografica del paese, collocato in una gola tra le serre;
  • Denominazione Abitanti: serrastrettesi;
  • Popolazione:3.328 (M.1.609-F.1.719;Istat.1.1.10);
  • Superficie: 41,20 Kmq;
  • Densità abitativa: 80,8 abitanti per Kmq;
  • Santo Patrono: San Gaetano;
  • Santo Patrono (a  Serrastretta):Madonna del Soccorso;
  • Festa patronale: seconda domenica di settembre;
  • Feste nelle Frazioni:Angoli S.Giuseppe il 19 marzo,ma si festeggia l’ultima domenica di luglio; Migliuso: l’Immacolata, che si festeggia  il 8 dicembre ed il 16 agosto;San Michele: San Michele, che si festeggia il 29 settembre; Accaria, 20 agosto e 1^ domenica di ottobre;Cancello: San Giorgio, che si festeggia l’ultima domenica di Aprile;
  • Fa parte di: Comunità Montana Monti Tiriolo-Reventino-Mancuso; Regione Agraria n. 1 - Montagna del Repentino;del Centro Impiego di Lamezia Terme;
  • Località e Frazioni: Accaria, Accaria Immacolata, Accaria Rosaria Angoli, Cancello, Catena , Crichi Soprano Forestella, Mancini Migliuso, Nocelle, Polidonti, Palmatico Salice,San Michele, Scarpelli, Serra Soverito Viterale;
  • Confina con i Comuni di:Amato, Decollatura, Feroleto Antico, Lamezia Terme, Miglierina, Pianopoli, Platania, San Pietro Apostolo;
  • Dista: 35 chilometri da Catanzaro;
  • INPS:Via Saverio D'Ippolito, Lamezia Terme;
  • INAIL:Via V.Veneto Catanzaro;
  • DTL (ex DPL): Via Acri Catanzaro;
  • Centro Per L'Impiego:Corso Numistrano, Lamezia Terme;
  • S.P.I.S.A.L.:Via S.T.Notaro (vecchio Ospedale) Lamezia Terme
  • Municipio sito in: Via Municipio 1 Tel 0968 81001 - Fax 0968 81143.

Codici:
  • CAP:88040;
  • Prefisso Telefonico:0968;
  • Codice Istat:079129;
  • Codice Catastale: I655;


serrastretta1
serrastretta2
Serrastretta è monti1situata tra Monte Reventino e la Sila,accanto a Lamezia. Il suo monte è Condrò con i boschi di faggio detti per antonomasia"la faggeta".

Il territorio
Un comune con un territorio esteso tra le vallate che lo porta con la frazione Cancello alle porte di Lamezia Terme per cui la cittadina soffre  perché la sua vasta estensione in un saliscendi di pendici collinari ne rende difficile la gestione dal centro mentre viene meno l'aggregazione dei suoi abitanti impossibilitati a dialogare, cosi come si conviene a cittadini di uno stesso comune:"forestieri in patria". Le frazioni: Angoli, Migliuso, San Michele, Accaria, Cancello sono, infatti, lontani uno dall'altro. Gli abitanti sono pacifici e laboriosi. Da rivedere, almeno, la collocazione di Cancello nel territorio di Serrastretta essendo economicamente legato a Pianopoli o a Lamezia Terme?


Il Centro storico

Il centro storico è quello tipico dei paesi della nostra calabria. Particolare interesse è l'architettonica che si può trovare nel palazzo Perri dalle balconate in ferro battuto forgiato con grande maestria; Palazzo Pingitore; Palazzo Bruni e negli antichi portali. Nella frazione Migliuso di pregio artistico il Palazzo Fragale.


Musei

-Il Museo della civiltà contadina:esso permette di fare un tuffo nel passato.
-Casa-Museo Dalida: dedicato all sua artista per eccellenza,Dalidà.In Serrastretta molto parla dell'artista;

Le Chiese

Chiesa Matrice;Chiesa Maria SS. di Costantinopoli (località Parco Pingitore); Chiesa di San Michele Arcangelo (San Michele); Chiesa di San Giuseppe (Angoli); Chiesa di San Giorgio Martire (Cancello); Chiesa dell'Immacolata (Migliuso); Chiesa dell'Immacolata (Accaria) Chiesa del Rosario (Accaria),

Di valore artistico:

In Serrastretta: la Chiesa Madre dall'ampia navata e con la fonte battesimale in marmo verde di Gimigliano. Nell'abside si può ammirare un pregiato coro ligneo nonché alcuni calici del ‘600.


Nelle Frazioni da visitare:

A Migliuso da visitare è la Chiesa dell'Immacolata, del 1800;ad Angoli la Chiesa di San Giuseppe, del 1700; in Cancello la Chiesa di San Giorgio, del 1930; in Accaria, la Chiesa del Rosario (nella foto) ed altri palazzi contigui, tra cui la Casa De Fazio,appartenente, al tempo, ad un medico "famoso" chiamato per antonomasia “ Medico d’Accaria”. Al suo mecenatismo si deve una “dotazione” all’Istituto Tecnico Commerciale di Lamezia,"Valentino De Fazio” intitolato, appunto, al suo celebre figlio medico Valemtino che operava negli USA.


Ferrovia
ferrovia
La stazione  delle Fetrovie Calabro-lucana in Serrastretta



ANALISI  MOVIMENTI ANAGRAFICI DI SERRASTRETTA  (CENSIMENTO 1991- 2001 ED ISTAT  1.1.2010

La popolazione nel censimento del:
•    1991 è pari a  3.838 abitanti;
•    2001 è, invece, pari a 3.588 abitanti,
mostrando quindi nel decennio 1991 - 2001 una variazione percentuale di abitanti in meno pari al -6,51%. Gli abitanti sono distribuiti in 1.405 nuclei familiari con una media per nucleo familiare di 2,55 componenti.

Istat 31.12.2009/1.1.2010
Al  31.1.2009 la popolazione è pari a  3.328 abitanti, con una variazione percentuale in meno  rispetto al:
•    1991 del  -13,29% (- 0,70% annuo);
•    2001 del  -7,25% (-0,81% annuo);
Gli abitanti sono distribuiti in 1.414 nuclei familiari (+9 sul 2001) con una media per nucleo familiare di 2,35 componenti ( diff.media per nucleo familiare- 0,20 sul 2001). 

Si evidenzia, per completezza statistica, che:
Il 2009, rispetto al 2008, ha registrato un decremento demografico del -0,36%, su base annua e del -0.03% su base mensile. Infatti, al:
•    2008 la popolazione era pari a 3.340 abitanti.

Ma,vediamo nel dettaglio:

Confronto anno 2009 ( Istat 1.1.10) con censimenti 1991 e 2001 e 2008
periodo indica anni rifer. abitanti anno…... a abitanti Anno…(in neretto) abit. in% base 100 (+-) in % anni* %xanno
1991/2010* 3838 3328 86,71 100 -13,29 19 -0,70
1991/2001 3838 3588 93,49 100 -6,51 10 -0,65
2001/2010* 3588 3328 92,75 100 -7,25 9 -0,81






mesi % su base mensile
2008/2009 3340 3328 99,64 100 -0,36 12 -0,03
Nota:*i dati 2010 sono quelli ISTAT al 1.1.2010, quindi, anno 2009
*Anni: Tra 1991-2009 = anni 19; Tra 1991 e 2001 = anni 10; Tra 2008 e 2009= mesi 12

.

ECONOMIA

La silvicoltura
Il  territorio, prettamente, montano con estesi boschi di castagno, di querce e faggio. Rinomata è la faggeta,un piccolo angolo di refrigerio e lussureggiante in prossimità di monte Condrò a quota 1.150. La faggeta di Monte Condrò costituisce una tenuta di circa 200 ettari, assegnata al comune di Serrastretta nel 1928 all'atto dello scioglimento dell'antica "università",  beni sui quali avevano diritto di esercitare "promisscuamente" gli usi civici anche i comuni di Feroleto e Pianopoli.

La ricchezza dei boschi ha permesso alla cittadina di avere una produzione di legname significativa che ha favorito la lavorazione del legno, mentre consistenti sono i prodotti del bosco e del sottobosco e delle castagne.


L'agricoltura.
L'agricoltura, trova risultati economici nelle saporitissime piccole mele e nella  produzione di frutto particolare ed unico,la "piraina" dal sapore agro-dolce apprezzatissima sui mercati per cui occorrerebbe incrementarne la produzione. Si accompagnano la produzione di cereali, legumi, l'orto-frutta. E’ da rilevare la lavorazione del formaggio.

Al 2010 l'agricoltura operava con: 59 aziende; 135 lavoratori assunti a tempo determinato, e 11.556 giornate denunciate all'INPS.


Nel censimento 2000/2001 gli ettari coltivati totali erano pari a 3.136,68 di cui:

a)conduzione diretta del coldiretto:H.2780,11 (così ripartiti:con solo mano d'opera familiare: H. 1.684,53; con mano d'opera prevalentemente familiare: H.563,59; con mano d'opera extra familiare:H.531,89);

b)conduzione senza il coldiretto: H.356,37 (così riparti:con salariati:H.352,92;altra forma 3,75).

Come si vede prevale, e per il 88,63%,la conduzione del coldiretto con H.2.780,01 su complessivi H 3.136,68.L'estenzion del Comune è di 4.120 ettari



Artigianato
Sviluppato è l'artigianato del legno con produzione significativa e di pregio, favorito dalla ricchezza del legname a cui sono dedite una pluralità di aziende artigiane:i sediari. Dire sedia vuol dire Serrastretta e viceversa. La sedie di Serrastretta varcano i confini regionali. Certamente, quella priva di qualità e di pregio trova difficoltà a vincere la concorrenza dei prodotti industriali in serie. Creativi  e motivati sono gli ebanisti del luogo.Ma è pur vero, è una costante dei paesi montani della Calabria dove operano artisti del " facere" e dalla creatività innata.Attenzionare queste risorse calabre è un dovere. La Calabria  non è soltano Catanzaro,Cosenza e Reggio Calabria tutt'altro.E' stato l'errore iniziato con la costituziuione della Regione nel 1970 con le sue inique spartizioni che hanno escluso la periferia e determinando l'esodo demografico che abbiamo registrato nei vari comuni della Calabria

Trasformazione del prodotto agricolo: Non è da meno l’artigianato di trasformazione del prodotto agricolo.Merita una citazione particolare, perché fa di Serrastretta un riferimento, così come per il settore sediario. Infatti, principe e rinomata, è la produzione degli insaccati di maiali con: salsicce, soppressate prodotti unici e ricercatissimi per quella "lacrima" che da essi si sprigiona unitamente alla fragranza dai sapori unici che rendono il prodotto impareggiabile.Si dice il vero, una leccornia da non per perdere. Buona la produzione di formaggi.

E' altresì, consistente e di qualità l'artigianato per la lavorazione dei prodotti del bosco e del sottobosco con porcini, fragole,castragne.

Lavorazione dei prodotti tessili artigianali:interessante è la lavorazione del tessile, del ricamo a cui sono dedite le donne serrastrettesi.  Esse fanno,largamente,  uso del tombolo e del telaio. Presente, altresì, la “fabbrica” della lana e quella della seta.Un popolo laborioso che ha mantenuto i valori e la tradizione calabrese, esaltandola.

L'estro e creatività dei suoi “maestri artigiani"
Serrastretta trova la sua fortuna nell’estro e creatività dei suoi “maestri” artigiani:sediari, ebanisti, ferramentisti, muratori eccellentI e, certamente, in amministrazioni comunali, succedutesi nel tempo, attente ai bisogni della sua gente e di una popolazione seria, dinamica,operativa,motivata. dedita al lavoro ed alla cultura.



I mulini:

presenti, come in tutto l’interland, moltissimi sono i mulini.Essi appartengono alle famiglie: Gigliotti, Ricciotto, Mascaro, Scalise, Lucia,Vescia,fragale e tanti altri. Non sono da meno le masserie ed frantoi.


Folk:

Il Folk è presente  con un gruppo denominato “ I canterini di Serrastretta” che hanno il merito di avere fatto conoscere usi, constumi e tradizioni della nostra terra e di Serrastretta, in particolare, e tenere vivo il ricordo negli emigranti.

Turismo
Il clima, paesaggio, l’offerta turistica

Serrastretta,  se conosciuta principalmente per la produzione delle sedie a cui è dedita gran parte della sua popolazione  che le permette di essere unica in Calabria varcare i confini della regione, è, altresì rinomata per la salubrità della sua aria, la limpidezza delle sue sorgenti potabili, il suo clima temperato, le sue valli, i suoi paesaggi. Da sempre è luogo ambito per trascorrere le vacanze perché il turista trova tutte le risposte alle sue esigenze perché l’offerta è di qualità  in un tutt’uno di ambiente, paesaggi, clima,agricoltura, prodotti artigianali,ospitalità,tempo libero, spettacili, sagre.


Ma vediamo i settori i e le lavorazioni ad aprile 2011 presenti in Serrastretta,mentre ci riserviamo di far conoscere i protagonisti per un cammino di sviluppo endogeno della cittadina, mirato e sinergico.

SETTORI ECONOMICI OPERANTI NEL COMUNE AD APRILE 2011
ATTIVITA' AZIENDE DIPENDENTI
TOTALE INDUSTRIA DI PRODUZIONE:Prod.inerti (1)
1 6
TOTALE INDUSTRIA EDILE:Edilizia (2);Lav.Edili e mov terra (1);Inst.imp. elettr.(1)
4 30
TOTALE INDUSTRIA TUTTA 5 36
TOTALE ARTIGIANATO DI PRODUZI0NE:Segheria e boschiva (1);Falegnameria e prod.mobili (3); Infis.in  legno (2);lav. di sedie (1);lav.in ferro e fabbri (2);Costr. Impi. elettrici (1)
10 31
TOTALE ARTIGIANATO DI SERVIZIO:Officine mecc e rip.e inst.macch.(2);Ced.(1)
3 7
TOTALE ARTIGIANATO EDILE E AFFINE:Edilizia Art.(12);Posa i opera infissi (2);Imp. Idraul.(1); Imp.Termoidr.(1); instal.imp. elettr.(1)
17
34
TOTALE ARTIGIANATO TUTTO 30 72
TOTALE TERZIARIO PER COMMERCIO AL DETTAGLIO:mobili (1);carni (1);vari (1)
3 3
TOTALE TERZIARIO PER PUBBLICI ESERCIZI:Ristorante/Pizzeria (1);Ristorante/bar (1); Bar/caffè(2); Agriturismo (2);Distr.alimenti e bevande (1)
7 8
tERZIARIARO VARIO:Studi medici(2);farmacie (1)servizi alle imprese (2)
5 11
TOTALE TERZIARIO 15 22
TOTALE TUTTE LE LAVORAZIONI E/O SETTORI 50 130

.


RICERCA SU POPOLAZIONE,ECONOMIA ED OCCUPAZIONE.

Popolazione rilevata da censimento 1991-2001 ed iscritta all'anagrafe al 1/1/10 Pop.resid. al 1/1/2010 per sesso Territorio Densità
Popolazione Variazioni al 2001 su 1991 Popolazione al 01/01/2010 Variazioni al 01/01/2010 Totale Maschi Totale Femmine Maschi+ Femmine superfice per kmq Abitativa per kmq
al

su 1991 su 2001




1991 2001 Diff. in %
Diff. in % Diff. in %




3838 3588 -6,51% 3328 -13,29% -7,25% 1609 1719 3328 41,2 80,78

Nella ricerca effettuata  il confronto tra i censimentI del 1991 e 2001  ed i dati Istat 1.1.10. Essa evidenzia il decremento costante della popolazione di Serrastretta dal censimento del 1991 (3.838 abitanti) a quello del 2001 (3.588 abitanti) ai dati Istat 1.1.10 (3.328 abitanti).

L' analisi dettagliata in "ANALISI  MOVIMENTI ANAGRAFICI", a cui si rimanda, è chiarificatrice dei dati esposti.

Anno 2009: evoluzione demografica nei paesi ricadenti nel CPI di Lamezia Terme e nella Diocesi
Popolazione al 31/12/2008
Nati Morti Nati/Morti Saldo Diff. Iscritti / Cancellati Saldo Conviventi Popolazione al 31/12/2009.
F M Totale F M tot. F M tot. F M Tot. F M Tot. F M Tot. Femm. Maschi Totale
1728 1612 3340 12 11 23 24 17 41 -12 -6 -18 3 3 6


1719 1609 3328

Con la ricerca effettuata si è  rilevato un leggero decremento della popolazione tra  due anni recenti, il 2008 (3.340 abitanti) ed il 2009 (3.328 abitanti), un meno -8, pari allo 0.36% annuo determinato dal differenziale negativo tra saldo nati/morti -18 ed il saldo positivo iscrizioni-cancellazione di +6.

Continua il calo demografico iniziato con il censimento del 2001 (3.588 abitanti) che registrò un decremento della popolazione del -6,51% rispetto ai dati rilevati nel censimento del 1991 quando in Serrastretta gli  iscritti all'anagrafe erano ben 1.838.

Certamente fa ben sperare il saldo iscriitti/cancellati, meno il saldo Nati/Morti. Altro dato confortante che si rileva è che il calo demografico in percentuale su base annua si riduce al -0,36% tra 2008/2009,mentre era al -0,81% tra 2009/2001 e -0,70% tra 2009/1991.

Tanto aiuta a sperare in una ripresa demografica determinante per tutte le politiche di svliuppo di una cittadina piena di facere e creatività artigiana (e non), a cui si uniscono i modelli comportamentali di una popolazione che onorano la tradizione calabra, valori che sono propri della periferia dell'interland lametino e della calabria.Un nostro punto di forza che ci rende unici nel mondo perchè sono modelli  a cui tutti devono fare riferimento per uscire dalla crisi, la quale è determinata dalla caduta della morale. Un  motivo in più per essere di riferimento perchè quei si trovano maggiomente nella periferia calabrese.


Un aneddoto.Pensate, negli anni '80 il Tribunale di Lamezia vedeva respinte le richieste di aumento di magistrati perchè nella nostra periferia non erano presenti momenti malvitosi. E' un dato che dice tutto della nostra gente laboriosa presente nell'interland. Una testimonianza dovuta perchè il più delle volte ci si dimentica di dire che la Calabria è questa, ma forse non dà i vantaggi di essere, perchè il bene non fa notizia e così si  cerca quel parlare,certamente doveroso se accompgnato dal facere concreto per la gente amministrata. Perchè la  "ndragheta" il male lo fa bene,  gli altri il bene, o non lo fanno affatto, o lo fanno male.

2009 2001 2009/2001
Famiglie Abitanti Famiglie
Famiglie variazioni(+ -)
Numero Abitanti per Famiglia Numero Numero Abitanti
per famiglia
Numero Abitanti per Famiglia
1414 2,35 3588 1405 2,55 +9
+0,20

Diversamente da comuni calabresi per Serrastretta il decremento demografico non ha avuto riflessi negativi sul numero delle famiglie del paese: 1.405 nel 2001;1.414 nel 2009: un + 9 famiglie, un dato positivo.Hanno inciso le nuove iscrizioni all'anagrafe.
=======

Abbiamo ritenuto necessario a questo punto, entrare  nella "Popolazione" più da vicino, quasi ascoltarla per coglierne i bisogni, il suo apporto con il lavoro produttivo, per cui l'individuazione della popolazione "in attiva  e "non attiva" ovvero, in età di "lavoro e non", poi per fascia di età.La ricerca  demografica,così diventa più impegnata e tanto appassiona perchè aiuta la nostra finalità:contribuire allo sviluppo endogeno del territorio, nella fattispespecie di Serrastretta. Seguiamola:


POPOLAZIONE

popolazione attiva  e non attiva

Considerando due variabili, l'età e la situazione occupazionale, la popolazione viene classificata in:

Popolazione attiva:

a) età: 16* -65 anni;

b) situazione occupazionale:occupata, disoccupata, inoccupata (ricerca di 1^occupazione) momentaneamente  impedita(ricoverati da meno di due anni in luoghi di cura e assistenza; detenuti in attesa di giudizio o condannati a pene inferiori a 5 anni);


Popolazione non attiva:
c) età: età diversa da 16*-65 anni;
d) situazione occupazionale: i pensionati;gli infermi e i ricoverati a tempo indeterminato in luoghi di cura e assistenza;gli inabili permanenti al lavoro; i condannati a pene di almeno 5 anni; i mendicanti e coloro che vivono di pubblica beneficenza.


*ETA' E OBBLIGO SCOLASTICO: l'art. 48, c. 8, L. 4.11.2010, n. 183 (c.d. Collegato Lavoro) ha stabilito che l'obbligo di istruzione (10 anni - art. 1, c. 662, L. 296/2006) può essere assolto anche attraverso l'apprendistato per l'espletamento del diritto dovere di istruzione e formazione (art. 48 D.Lgs. 276/2003). Occorre però un'intesa tra regioni - Ministero del lavoro - parti sociali (vedere l'intesa sottoscritta nella Regione Lombardia il 27.9.2010). Conseguentemente, l'età minima per l'ammissione al lavoro, nella predetta situazione, ritorna ad essere di 15 anni (anziché 16).

.


popolazione non attiva popolazione attiva popolazione attiva e non
Eta' Totale Femmine Totale Maschi Femmine + Maschi Totale Femmine Totale Maschi Femmine + Maschi Totale Femmine Totale Maschi Femmine + Maschi
0-3 anni 37 50 87





4-5 anni 23 14 37





6-10 anni 59 60 119





11-14 anni 67 65 132















15 anni 15 18 33















16-18 anni


50 61 111


19-29 anni


236 272 508


30-45 anni


323 321 644


45-65 anni


430 434 864


66-80 anni 325 237 562





81-100 e + 154 77 231





Totali 680 521 1201 1039 1088 2127 1719 1609 3328

La ricerca effettuata è interessante perchè permette di conoscere gli abitanti di Serrastretta  per fascia di età, coglierne e valutarne le esigenze e le istanze indispensabili ad una programmazione mirata di sviluppo endogeno.Il concetto di consenso ampliato ad un più generale ascolto dei cittadini dei quali abbiamo incominciato a conoscere i bisogni tramite l'anagrafe e le fascie di età che pur numeri, non sono più freddi,ma parlano, dicono, impegnano, determinano l'operare dell'amministratore. Ma, occorre avere dentro "la sana ambizione" che esalta l'uomo politico e la Politica e che, per questo, E' con la Maiuscola.

Quell'Anagrafe comunale ci dice che in Serrastretta:

-la popolazione attiva è pari a 2.127 abitanti il 63,91% della stessa popolazione(Femmine 1.039 con il  31,22%; Maschi 1.088 con il 32,69%), di cui:16-18 anni con il 3,34%;19-29 anni con il 15,26%; 30-45 anni con il 19,35% e 46-65 anni, con il 25,96%.
-la popolazione non attiva, invece,è pari a 1.201 abitanti il 36,09% della popolazione (Femmine 680 con il 20,43%;Maschi 521 con il 15,66%), di cui la fascia tra  0 -15 anni, 408 abitanti  con il 12,26%; 3^ età (66-80) e  4^ età (81-100+), 793 abitanti, con il 23,83%.

La popolazione femminile di Serrastretta è pari  1.719 abitanti il 51,65%; quella maschile, 1.609 abitanti,il 48,35% dell'intera popolazone.Essa prevale sulla maschile per il  3,31% con +110 Serrastrettese

INPS LT al 12-09 Disponibilità anno 2009 presso il CPI di Lamezia Terme di inoccupati e disoccupati di  Serrastretta
dati mod. dm 10 da 16 a 18 anni da 19 a 29 anni da 30 a 45 anni da 46 a 65 anni Totale Totali
Az/de Ass/ti D U Totale D U Totale D U Totale D U Totale D U D/U
56 141 2 7 9 97 80 177 116 63 179 62 61 123 277 211 488

I dati statistici rilevati sono relativi alle disponibilità al lavoro ed alle politiche attive date nel 2009 dalla popolazione attiva (suddivisa per fascia di età) al Centro Impiego di Lamezia Terme.

I dati INPS indicano le aziende operanti nel territorio di Pianopoli  ed i dipendenti assicurati dalle stesse presso l’Istituto previdenziale nel mese di dicembre 2009.Trattasi dell’occupazione legale perché denunciata presso l’Ente previdenziale.

Perchè recarsi al Centro per l'impiego per dare la disponibilità?

Il lavoratore, inoccupato (ricerca di 1^occupazione) o disoccupato (lavoratore che ha perso il lavoro) per comprovare lo stato di disoccupazione deve rendersi disponibile  allo svolgimento di un’ attività lavorativa presso il Centro per l’Impiego presso cui ha il domicilio, nella fattispecie, Lamezia Terme.
Parimenti, e nel contempo,presenta un'autocertificazione attestante l'attività lavorativa precedentemente svolta (vedasi in Legge, Prassi, Interpelli: DGR 266/2007-D.1 e D.2.2).

Infatti, la condizione di disoccupato è un atto dichiarativo del lavoratore e non già un fatto accertativo del Centro per l'impiego, ed è cosa diversa dalle politiche attive del lavoro che scattano dalla data della disponibilità.

ll CPI controllerà nei suoi archivi e/o dispone indagini,anche a campione, tramite il Servizio Ispettivo della DPL,per i lavoratori già autonomi,la veridicità della dichiarazione resa ai sensi e per gli effetti degli artt.46 e 47,DPR 445/2000 (DGR.266/2007-D1).

Dalla data della disponiblità, l'inoccupato o disoccupato, gode delle Politiche attive del lavoro secondo le modalita',gli obiettivi e gli indirizzi definiti dalla Regione Calabria annualmente (art.15 LR. 5R/01) ed offrendo almeno i seguenti interventi:

a) colloquio di orientamento entro tre mesi dall'inizio dello stato di disoccupazione;
b) proposta di adesione ad iniziative di inserimento lavorativo o di formazione o di riqualificazione professionale od altra misura che favorisca l'integrazione professionale:
1) nei confronti degli adolescenti, dei giovani e delle donne in cerca di reinserimento lavorativo, non oltre quattro mesi dall'inizio dello stato di disoccupazione;
2) nei confronti degli altri soggetti a rischio di disoccupazione di lunga durata, non oltre sei mesi dall'inizio dello stato di disoccupazione.

Tanto è dettato dalla legge di Riforma del Collocamento,  voluta  dal Consiglio di Europa che ne ha dettato i  4 pilastri (occupabilità, imprenditorialità, adattabilità delle imprese al mercato e pari opportunità),fatti propri dal legislatore nazionale che, sulle direttive comunitarie, ha posto la sua attenzione sul disoccupato di lunga durata, per poi  affidarla alle Regioni per l'adattabilità al territorio con proprie leggi regionali, in ossequio all'art.117 della Costituzione.Tra le Regioni: molte le virtuose, altre meno.La Calabria? Ha operato ed opera da Calabria.(Linck)


INPS LT al 12/09 Avviamenti presso CPI di Lamezia Terme di inoccupati e disoccupati di  Serrastretta
dati mod. dm 10 da 16 a 18 anni da 19 a 29 anni da 30 a 45 anni da 46 a 65 anni Totale Totali
Az/de Ass/ti D U Totale D U Totale D U Totale D U Totale D U D/U
56 141 2 3 5 115 202 317 127 103 230 200 85 285 444 393 837

I dati  rilevati sono relativi agli avviamenti al lavoro di inoccupati e disoccupati, stagisti  residenti in Serrastretta ,suddivisi per fascia di età, che sono stati effettuati nel 2009 da parte delle aziende operanti nel Centro Impiego di Lamezia Terme  a cui si sommano le proposte occupazionali dello stesso Centro per l’Impiego che hanno dato luogo a rapporti di lavoro se fatte proprie dagli inoccupati e disoccupati del comune  (link dlvo 297/02 artt. 4-6-7).

Nei dati INPS, come già evidenziato, le aziende operanti nel territorio comunale  ed i dipendenti assicurati presso l’Istituto previdenziale nel mese di dicembre 2009 (forza 12/09).Trattasi,si ribadisce, dell’occupazione legale perché denunciata presso l’Ente.

dicembre 2009: aziende ed occupati in Serrastretta (Fonti INPS-dm10)

Settori
Totali Industria Artigianato Terziario Credito e Ass. Agricoltura con dip.
Aziende dipend. az. dip az. dip az. dip az. dip az. dip
56 141 11 44 31 75 14 22 0 0 0 0

I dati rilevati sono quelli dell'INPS con i settori produttivi presenti in Serrastretta al dicembre 2009 (industria,artigianato,terziario) (Link Inquadramento Previdenziale) ed i protagonisti: le   aziende che vi operano  con sede nel territorio  del comune ed i dipendenti in forza al dicembre 2009  assicurati  e denunciati dalle stesse all’Istituto previdenziale. Di rilievo le aziende e l'occupazione nel comparto artigiano con 31 aziende e 75 dipendentti assicurati.

Comune di Serrastretta Centro Impiego Lamezia Terme INPS dm 12/2009
iscritti all'anagrafe al 31/12/2009 disponibilità lav. anno 2009 avviamenti al lavoro anno 2009 aziende lav. assic/ti
Fascia età F M Totale F M Totale F M Totale

16-18 anni 50 61 111 2 7 9 2 3 5

19-29 anni 236 272 508 97 80 177 115 202 317

30-45 anni 323 321 644 116 63 179 127 103 230

46-65 anni 430 434 864 62 61 123 200 85 285











42 135
Totale 1039 1088 2127 277 211 488 444 393 837 42 135

Nella tabella un dato interessante che sfugge alle statistiche per dirci il vero, la realtà di un territorio, quello di Serratretta   nel rapporto con le Istituzioni preposte all'occupazione.E' il bello della ricerca sul campo. Essa, infatti, mette a confronto la popolazione attiva presente all’anagrafe comunale del paese, suddivisa per fascia di età, ed il suo “ approccio” con il Centro per l’Impiego di Lamezia Terme.

Lascia perplessi, in particolare, il dato degli adolescenti (16-18 anni). Appena 9 di essi su  111 hanno dato allo stesso Centro la disponibilità  immediata allo svolgimento di un’attività lavorativa.

Non è diverso per i giovani
(estesi a 29 anni età limite per l'apprendistato) la cui disponibilità è di 177 su 508 iscritti all'anagrafe di cui  317 avviati al lavoro (140 di essi non avevano dato la disponibilità ed avviati direttamente dal datore di lavoro).


In tal modo adolescenti e giovani non possono avere i vantaggi voluti dal legislatore nazionale e dall’UE con le Politiche attive (formazione-riqualificazione/inserimento lavorativo).La popolazione femminile di Gizzeria è pari  2114 abitanti il 49,17%; quella maschile, 2.185 abitanti,il 50,83% dell'intera popolazone.

E’ una costante che si registra in tutti i paesi ricadenti nel Centro Impiego di Lamezia Terme, ma che si ripete in quello di Catanzaro e Soverato.

Viene in tal modo meno,anche, l’opportunità di fare incontrare concretanente "Mondo del Lavoro"  e "Mondo della Scuola" con gli studenti che, accompagnati dai Tutor del rispettivo Istituto scolastico, avrebbero fatto le prime esperienze lavorative in azienda durante la pausa estiva (giugno/agosto) (Tirocini estivi scheda tecnica) e, quindi, aiutati nelle scelte professionali e nel contempo percepire i  rimborsi spese,si ritiene a ragione come per l'Istituto dello Stage, max 600 euro al mese (Scheda Tecnica Stage). Tanto evidenzia che ( FARE LINK Analisi):

Da V°Censimento Agr.2000/2001: a)Aziende per forma di conduzione
CONDUZIONE DIRETTA DEL COLTIVATORE Conduzione Conduzione a colonia Altra forma di Totale
Con solo manodopera familiare Con manodopera familiare prevalente Con manodopera extrafamiliare prevalente Totale con salariati parziaria appoderata conduzione generale
701 134 127 962 4 ­
1 967








b) Superfice in ettari per conduzione
CONDUZIONE DIRETTA DEL COLTIVATORE Conduzione Conduzione a colonia Altra forma Totale
Con solo manodopera familiare Con manodopera familiare prevalente Con manodopera extrafamiliare prevalente Totale con salariati parziaria appoderata di conduzione generale
1.684,53 563,59 531,89 2.780,01 352,92 ­
3,75 3.136,68

La ricerca riporta i dati del censimento 2001 ed evidenzia quale conduzione ha l'agricoltura di Serrastretta. Vedasi analisi dettagliata in ECONOMIA - Agricoltura, a cui si rimanda, perchè chiarificatrice dei dati esposti e dell'Agricoltura del Comune, mentre si accompagnano dati  occupazionali aggiornati al 2010.

AGRICOLTURA ANNO 2010
( Fonte INPS)
N° AZIENDE NEL COMUNE N° LAVORATORI N° GIORNATE DENUNCIATE
59 135 11556

La ricerca rileva le aziende e l'occupazione nell'anno del 2010 dei braccianti a tempo determinato. Vedasi analisi dettagliata in ECONOMIA - Agricoltura, a cui si rimanda,  perchè chiarificatrice dei dati esposti e dell'agricoltura di Serrastretta

Redditi e contribuenti nel Comune di Serrastretta
2009 2008 2005
contribuenti ammontare Reddito medio contribuenti ammontare Reddito medio contribuenti ammontare Reddito medio
1.304 21.235.244 16.284,70 1.230 19.977.788 16.242,10 1.129 15.449.855 13.684,55

Sono i dati reddituali dichiarati dai contribuenti di Serrastretta, così come comunicati dalle Finanze, ma che  sono  statistici perchè il reddito rilevato è rapportato al numero dei contribuenti dichiaranti, vero è definito "reddito medio".

Last Updated Wednesday, 06 June 2012
< Previous Next >

Indice Comuni della Diocesi

User Login





No account yet? Create account

Syndicate

RSS 0.91
RSS 1.0
RSS 2.0
ATOM 0.3
OPML
Top