NOCERA TERINESE

Sunday, 13 March 2011


  • Sorge a: 240 metri s.l.m.;
  • Il territorio del comune è compreso tra: lo 0 e i 1.327 metri s.l.m.;
  • L'escursione altimetrica complessiva è pari a: 1.327 metri;
  • Deriva il nome:La prima parte del nome probabilmente deriva dal latino nuceria, con il significato di "città nuova". La specifica risale al 1863 e si riferisce all'antica città di Terina;
  • Denominazione Abitanti:noceresi;
  • Popolazione: 4.816 (M 2.357- F 2.459;Istat 1.1.10);
  • Superficie: 46,23 Kmq;
  • Densità  abitativa:104,17 abitanti per Kmq (4.816/46,23);
  • Santo Patrono:San Giovanni Battista;
  • Festa Patronale:24 giugno;
  • Fa parte di: Comunità Montana Monti Tiriolo-Reventino-Mancuso; Regione Agraria n. 7 - Collina Litoranea di Capo Suvero;
  • Frazioni di Nocera Torinese: Nocera Torinese Marina, Salice, Varano, Ferole, Acquafredda, Piano delle Pere, Maletta, San Cataldo, Campodorato, Gullieri;
  • Confina con i Comuni di: Amantea (CS), Cleto (CS), Falerna, Lamezia Terme, Martirano Lombardo, San Mango d'Aquino;
  • Dista: 61Km. da Catanzaro;
  • INPS:Via Saverio D'Ippolito, Lamezia Terme;
  • INAIL:Via V.Veneto Catanzaro;
  • DTL (ex DPL): Via Acri Catanzaro;
  • Centro Per L'Impiego:Corso Numistrano, Lamezia Terme;
  • S.P.I.S.A.L.:Via S.T.Notaro (vecchio Ospedale) Lamezia Terme
  • Stazione: Nocera Tirinese, Piazzale Stazione- Gestore: RFI (FS): Categoria: bronze.

Codici

  • CAP: 88047
  • Prefisso Telefonico:0968;
  • Codice Istat: 079087;
  • Codice Catastale: F910



Novera_terineseCome per Gizzeria e Falerna,Nocera offre al turista monti e mare nel contempo. La montagna  con il suo bosco e sottobosco ubertoso affascina per il  verde intenso, si coniuga ,integrandosi, con con il mare dalle splendide spiagge  per una offerta turistica unica,una costante della nostra Calabria. Il territorio del Comune,infatti, va dai 0 ai 1.327 metri sul livello del mare.

Di particolare interesse il panorama, accogliente e suggestivo, con fontane ristoratrici, che danno il benvenuto appena raggiungi località Campodorato ed ammiri  la cittadina in tutto il suo fascino ed attrattiva panoramica.Signori, è la Calabria, così come cantata dal nostro vate,Leonida Repaci (vedi foto a lato).

CENTRO STORICO
Nel centro storico si possono ammirare i resti delle mura di cinta,di antichi acquedotti, di ceramiche e monete del periodo greco-romano. Vi troviamo palazzi di grande pregio architettonico, tra cui, Palazzo Odoardi, Rossi,Ventura, Mauri, unitamente a Portali e  l'Arco di Procida e della Motta.

I RUDERI
Alla sommità del paese fanno bella mostra di se i ruderi: del vecchio convento dei Cappuccini con gli archi il Chiostro e una nicchia della Chiesa di S.Giuseppe;dell’Oratorio dei Santi Quaranta;del Palazzo Procida;della Chiesa Normanna;della Chiesa Cona Superiore ed i resti delle mura di età bizantina.

ARCHEOLOGIA
Nocera Terinese ed il suo agro sono ricchi di: stanziamenti storici in località Grotticelle;di ritrovamenti di tombe in località Fabiano;  di condotte idriche del passato  a Bivio Brace.

LE CHIESE
Chiesa di Santa Maria della Pietà; Chiesa di San Giovanni Battista; Chiesa di San Francesco; Chiesa dell'Annunziata; Chiesa del Suffraggio; Chiesa dei Padri Cappuccini.Esse sono di pregio artistico ed architettonico,ma visitiamole, anche, se a volo di rondine:

-La Chiesa di San Giovanni,la più prestigiosa,con elementi architettonici di stile tardo barocco e la superba cupola che, sovrastando il presbiterio, si alza dal suolo per ben 32 metri. Stupenda la sua facciata, mentre all'interno si offrono in tutto il loro pregio artistico gli affreschi e la cantoria con il prezioso organo.


-La Chiesa SS.Annunziata
con l'altare centrale in marmo verde,monumento nazionale;la cantoria e gli affreschi del soffitto e il gruppo ligneo della Madonna Addolorata con il Cristo morto sulle ginocchia risalente al 1600;

-La Chiesa di Maria SS.del Suffragio
con altare ligneo dorato e molti affreschi;


-La Chiesa di S. Francesco
,un tempo cenobio dei Minori Conventuali, con navata, archi in tufo  di stile arabo-normanno e tracce di affreschi.

-La Chiesa Maria Regina della Famiglia, edificata di recente, nel 1997, è di stile moderno con elementi architettonici classici e dall'ampio piazzale.

vattianti


MUSEO E MANIFESTAZIONI

Costituiscono offerta turistica:

-ll museo del folkore e delle tradizioni popolari;

-la manifestazione dei "vattienti",questi, in occasione della Pasqua, si autoflagellano pubblicamente per "devozione". Molti sono stati e sono i tentativi di divieto dell'evento annuale.(nella foto accanto, l'autoflagellazione).




ANALISI SUI MOVIMENTI ANAGRAFICI DI NOCERA TERINESE (CENSIMENTI 1991-2001 ED ISTAT  1.1.2010)

La popolazione nel censimento del:
•    1991 è pari a  5.005 abitanti.
•    2001 è, invece, pari a 4.706 abitanti,
mostrando quindi nel decennio 1991 - 2001 una variazione percentuale di abitanti in meno pari al  -5,97%. Gli abitanti sono distribuiti in 1.697 nuclei familiari con una media per nucleo familiare di 2,77 componenti.

Istat 31.12.2009/1.1.2010
Al 31.1.2.009 la popolazione è pari a  4.816 abitanti, con una variazione percentuale rispetto al:
•    1991 del  -3,78% (- 0.20% annuo);
•    2001 del +2,34% (+0,26% annuo);
Gli abitanti sono distribuiti in 1.898 nuclei familiari (+201 sul 2001) con una media per nucleo familiare di 2,54 componenti (diff.media per nucleo familiare - 0,24 sul 2001). 

Si evidenzia, per completezza statistica, che:
Il 2009, rispetto al 2008, ha registrato un incremento demografico del +0, 44%, su base annua  e del +0.04% su base mensile. Infatti, al:
•    2008 la popolazione era pari a 4.795 abitanti.

Ma,vediamo nel dettaglio:

Confronto anno 2009 ( Istat 1.1.10) con censimenti 1991 e 2001 e 2008
periodo indica anni rifer. abitanti anno…...
a abitanti Anno .......in (neretto) abit. in% base 100 (+-) in % anni* %xanno
1991/2010* 5005 4816 96,22 100 -3,78 19 -0,20
1991/2001 5005 4706 94,03 100 -5,97 10 -0,60
2001/2010* 4706 4816 102,34 100 2,34 9 0,26





% annuo
mesi
%  mensile
2008/2009 4795 4816 100,44 100 0,44 12 0,04
Nota:*i dati 2010 sono quelli ISTAT al 1.1.2010, quindi, anno 2009
*Anni: Tra 1991-2009 = anni 19; Tra 1991 e 2001 = anni 10; Tra 2008 e 2009= mesi 12


ECONOMIA


LA SILVICULTURA:

La silvicultura,  per la presenza dei Boschi di faggio di Monte Mancuso, dei boschi cedui dell’area Staglio, S.Cataldo e di Piano Carito,  dà vita alla trasformazione dei prodotti del bosco e del sottobosco.

L'AGRICOLTURA

L'agricoltura è rigogliosa favorita da un territorio ubertoso e irriguo.La produzione per antonomasia ed economicamente significatica, è quella enologica con vini rinomati e pregiati prodotti da aziende vinicole che operano a livello nazionale.Ma la vivacità ecnomica del settore viene evidenzata dai dati statistici che seguono:

Al 2010 l'agricoltura operava con: 39 aziende; 187 lavoratori assunti a tempo determinato, e 15.341 giornate denunciate all'INPS.


Nel censimento 2000/2001 gli ettari coltivati totali erano pari a H. 5.570,01 di cui:

a)conduzione diretta del coldiretto:H. 2.267,54 (così ripartiti:con solo mano d'opera familiare: H. 984,53; con mano d'opera prevalentemente familiare: H.53,93; con mano d'opera extra familiare:H. 1.229,08;

b)conduzione senza il coldiretto: H.3.302,15 (così riparti:con salariati:H.3.300,15;altra forma H. 0,00; a colonia: H.2,32).

Come si vede la conduzione del coldiretto è solo del 40,71%, mentre quellla condotta imprenditorialmente e con salariati il 59,29% con H.3.302,47 su complessivi H.5.570,01.Ma, anche  gli ettari condotti da coldiretti fanno registrare una superfice totale con mano d'opera extra familiare prevalente pari a H. 1.229,08 su H. 2.267,54 ovvero, il 54,20%


IL TURISMO

Per la sua posizione territoriale privilegiata, il Turismo è un settore importante dell'economia perchè permette un'offerta variegata e complementare:Centro storico-archeologia-ruderi-montagna-mare-itinerari-turistici-offerta eno/gastronomica- villaggi turistici attrezzati- ricezione alberghiera e ristoro.

Ma, una progettualità mirata può farne un settore trainante ed essere offerta regionale e nazionale significativa.Una sinergia operativa con Falerna, Gizzeria e  Lamezia e le sue infrastrutture, i suoi momenti culturali nell'Abbazia Benedettina ne accelererebbe i processi. Il turista ha bisogno di offerte variegate ed innovative.

-Area attrezzata
L’area di Monte Mancuso allestita ad area attrezzata è un richiamo da valorizzare, ulteriormente, con l’itinerario turistico da gestire in sinergia con gli operatori del settore turistico alberghiero,i gruppi  "Folk", in modo diverso sono fine a se stessi  non facendo parte di un'offerta coordinata,mirata,professionale e di servizio.Il turismo, fra  l'altro, non è un fatto statico, ma un divenire innovativo senza sosta

-Itinerari Turistici
Allo stato  ve ne ne sono due:quello attorno a Martirano-Martirano Lombardo-Nocera Torinese-Piano Carito e quello denominato,"Sentiero Itali":da Madonna di Porto a Nocera Terinese;

-Mulini - spiagge-masserie folk:

Numerosi, come in tutta la Calabria, sono i mulini,mentre, anche, interessanti sono le masserie ed i frantoi.

Gli antichi mulini, caratteristici, richiamano il passato di molitura con l'artigianato al servizio dell'agricoltura in un'attività di trasformazione:un patrimonio storico da rivitalizzare in chiave turistica, come punti di ristoro e non solo momenti architettonici, collegandoli ad itinerari turistici.Questi ultimi  (che devono partire dal mare) da una parte  permettono di esplorare il lussureggiante territorio collinare e montano e le visite alle masserie ed i frantoi, dall'altra si accompagnano alla degustazione dei nostri piatti tradizionali,(quella cucina povera del tempo che costituiva il "companatico" dei nostri contadini e boscaiuoli) a cui si unissce il nostro "folk".

Marina di Nocera
Il mare, con le sue estese spiagge  dagli arenili stupendi in località Marina di Nocera, moderna e piena di servizi con campeggi, residence, alberghi infrastrutture accoglienti, avrebbero maggiori richiami turistici potendo coniugare,nel contempo, mare -montagna-masserie in una offerta unica ed "a portata di mano".


L'ARTIGIANATO:

La lavorazione dei prodotti del  bosco e del sottobosco.Produzione di calce e manufatti mattoni. Mentre è consistente l’edilizia in località Marina, praticata spesso nell’illegalità del lavoro”nero”.

Caratteristica è  la lavorazione della pulitura dei metalli per conto terzi importata da alcuni  nostri emigranti. Certamente, una lavorazione dai margini economici ridotti, ridottissimi come tutte le attività contoterziste.Una “delocalizzazione”, a nostro avviso, in chiave italiana.Per questo da attenzionare.

Ma vediamo i settori i e le lavorazioni ad aprile  2011 presenti in Nocera Terinese,mentre ci riserviamo di conoscere e far conoscere i protagonisti per un cammino di sviluppo endogeno della cittadina mirato e sinergico.

SETTORI ECONOMICI OPERANTI NEL COMUNE AD APRILE 2011
ATTIVITA' AZIENDE DIPENDENTI
TOTALE INDUSTRIA DI PRODUZIONE:Salunificio (1); Produz.Calcestruzzo (1)
2 13
TOTALE EDILIZIA INDUSTRIALE: Az. Edili (5);Instalazione impianti elettrici (2)
7 23
TOTALE INDUSTRIA AUTOTRASPORTO: Autotrs.c/terzi
1 2
TOTALE  SETTORI INDUSTRIA 10 38
TOTALE ARTIGIANATO DI PRODUZIONE:Panificio (1);Lav.metalmeccanica(1);Pulitura e Llucidatura metalli (3):Confezioni (1) 6 10
TOTALE ARTIGIANATO EDILE e affini: az. edili (5);Movimento Terra (1):Lav di tinteggiatura(1); Inst. idraulici(1);instaz.termoidraulici (1) Install.impianti elettrici (3)
12 18
TOTALE ARTIGIANATO DI TRASPORTO:Trasporto c/terzi (2)
2 9
TOTALE ARTIGIANATO DI SERVIZIO:Acconciatore (1);officina meccanica (1) 2 1
TOTALE  SETTORI ARTIGIANATO 22 38
TOTALE TERZIARIO COMMERCIO:Commercio all'ingrosso pellet (1);Commercio dett. carni (1);
Commercio dett. materiali per l'agricoltura (1);Commercio dett. vendita mobili (2);Commercio dett.  generi alimentari (2); Vendita  prodotti panificio (1);Commercio dett. abbigliamento (3); Comprovendita beni immobili (1):Commercio prodotti surgelati (1):Commercio dett.Pellet
14 59
TOTALE TERZIARIO: PUBBLICI ESERCIZI:Ristoranti/pizzerie (4);Ristoranti/bar (1);
Ristorante/pensione (1);Bar (3);Bar/rosticceria(1);Bar/pizzeria (2);Ristorazione con bevande (1)

13 28
TOTALE TERZIARIO SERVIZIO:Condominio (1);Servizio attività di culto (1);studio professionale (4); Farmacia (1);autoscuola (1); Istituti Musicali (2);Giardinaggio e pultura( 1)
11 34
TOTALE SETTORI  TERZIARIO 38 121
TOTALE AZIENDE E LAVORATORI OCCUPATI 70 197

.


RICERCA SU POPOLAZIONE,ECONOMIA ED OCCUPAZIONE

Popolazione rilevata da censimento 1991-2001 ed iscritta all'anagrafe al 1/1/10 Pop.resid. al 1/1/2010 per sesso Territorio Densità
Popolazione Variazioni al Popolazione Variazioni al 01/01/2010 Totale Maschi Totale Femmine Maschi+ Femmine superfice Abitativa
al 2001 su 1991 al su 1991 su 2001


per per
1991 2001 Diff. in % 01/01/2010 Diff.in % Diff.in %


Kmq Kmq
5005 4706 -5,97% 4816 -3,78% 2,34% 2357 2459 4816 46,2 104,24

La ricerca effettuata evidenzia il confronto tra il censimento del 1991 e 2001 e la popolazione residente al 1.1.10 secondo il rilevamento Istat di pari data.Si rileva l'incremento costante della popolazione di Nocera Terinese dal 2001 al 2009. Il calo demografico lo troviamo, invece, nel 2001 (4.706 abitanti) quando la popolazione censita era in calo sul 1991(5.005 abitanti) del -5,97%. forbice che continua anche nel 2009, ancorchè, ridotta al -3,78% .

L' analisi dettagliata in "ANALISI  MOVIMENTI ANAGRAFICI", a cui si rimanda, è chiarificatrice dei dati esposti.

Anno 2009: evoluzione demografica di Nocera Terinese
Popolazione al 31/12/2008 Nati Morti Nati/Morti Saldo Diff. Iscritti / Cancellati Saldo Conviventi Popolazione al 31/12/2009.
F M Totale F M tot. F M tot. F M Tot. F M Tot. F M Tot. Femm. Maschi Totale
2440 2355 4795 18 12 30 21 16 37 -3 -4 -7 22 6 28


2459 2357 4816

Si è voluto rilevare l'andamento demografico della popolazione analizzando i dati demo tra due anni recenti,il 2008 ed il 2009. Dalla ricerca effettuata si è rilevato un incremento della popolazione tra il 2008 (4.795 abitanti) ed il 2009 (4.816 abitanti), con un +21 pari al +0,44%i su base annua e +0.04% su base mensile, determinato dalla differenza tra il saldo positivo iscritti/cancellati del +28 ed il saldo negativo tra nati/morti de  -7.

Continua l'incremento demografico inziato dal censimento del 2001 (4.706 abitanti) che,come già evidenziato, registrò un decremento della popolazione del -5,97% rispetto a quella rilevata nel censimento del 1991, quando in Nocera Terinese gli  iscritti all'anagrafe erano ben 5.005 con una perdita di ben 299 abitanti in un decennio.

Certamente, è di auspicio il saldo positivo tra iscritti/cancellati rilevato nel 2009 (Istat 1.1.10.).Un dato positivo per la programmazione e l'economia del Comune.

2009 2001 2009/2001
Famiglie Abitanti Famiglie
Famiglie variazioni(+ -)
Numero Abitanti per Famiglia Numero Numero Abitanti
per famiglia
Numero Abitanti per Famiglia
1898 2,54 4706 1697 2,77 201 -0,24

Gli incrementi rilevati tra i due censimenti 2001-2009 e tra 2008 e 2009 (dati Istat 1.01.10) si registrano anche nel numero delle famiglie: 1697 nel 2001; 1.898 nel 2009 con un +201.Varia in meno, in tal modo, il numero degli abitanti per famiglia (-024) nonostante l'incremento della popolazione +110 abitanti (4.706 nel 2001 e 4.816 nel 2009) perchè essi sono ripartiti  su più nuclei familiari.

========


Abbiamo ritenuto necessario a questo punto, entrare  nella "Popolazione" più da vicino, quasi ascoltarla per coglierne i bisogni, il suo apporto con il lavoro produttivo, per cui l'individuazione della popolazione "in attiva  e "non attiva" ovvero, in età di "lavoro e non", poi per fascia di età.La ricerca  demografica,così diventa più impegnata e tanto appassiona perchè aiuta la nostra finalità:contribuire allo sviluppo endogeno del territorio, Nocera Terinese, nella fattispespecie. Seguiamola:


POPOLAZIONE

popolazione attiva  e non attiva


Considerando due variabili, l'età e la situazione occupazionale, la popolazione viene classificata in:


Popolazione attiva
:

a) età: 16* -65 anni;

b) situazione occupazionale:occupata, disoccupata, inoccupata (ricerca di 1^occupazione) momentaneamente  impedita(ricoverati da meno di due anni in luoghi di cura e assistenza; detenuti in attesa di giudizio o condannati a pene inferiori a 5 anni);


Popolazione non attiva:
c) età: età diversa da 16*-65 anni;
d) situazione occupazionale: i pensionati;gli infermi e i ricoverati a tempo indeterminato in luoghi di cura e assistenza;gli inabili permanenti al lavoro; i condannati a pene di almeno 5 anni; i mendicanti e coloro che vivono di pubblica beneficenza.


*ETA' E OBBLIGO SCOLASTICO: l'art. 48, c. 8, L. 4.11.2010, n. 183 (c.d. Collegato Lavoro) ha stabilito che l'obbligo di istruzione (10 anni - art. 1, c. 662, L. 296/2006) può essere assolto anche attraverso l'apprendistato per l'espletamento del diritto dovere di istruzione e formazione (art. 48 D.Lgs. 276/2003). Occorre però un'intesa tra regioni - Ministero del lavoro - parti sociali (vedere l'intesa sottoscritta nella Regione Lombardia il 27.9.2010). Conseguentemente, l'età minima per l'ammissione al lavoro, nella predetta situazione, ritorna ad essere di 15 anni (anziché 16).



popolazione non attiva popolazione attiva popolazione attiva e non
Eta' Totale Femmine Totale Maschi Femmine + Maschi Totale Femmine Totale Maschi Femmine + Maschi Totale Femmine Totale Maschi Femmine + Maschi
0-3 anni 85 61 146





4-5 anni 38 48 86





6-10 anni 130 130 260





11-14 anni 96 88 184















15 anni 21 32 53















16-18 anni


90 87 177


19-29 anni


356 344 700


30-45 anni


598 573 1171


45-65 anni


581 637 1218


66-80 anni 329 290 619





81-100 e + 135 67 202





Totali 834 716 1550 1625 1641 3266 2459 2357 4816

La ricerca effettuata è interessante perchè permette di conoscere gli abitanti di Nocera Terinese per fascia di età, coglierne e valutarne le esigenze e le istanze indispensabili ad una programmazione mirata di sviluppo endogeno.Il concetto di servizio ampliato ad un più generale ascolto dei cittadini dei quali abbiamo incominciato a conoscere i bisogni tramite l'anagrafe e le fascie di età che pur numeri, non sono più freddi, ma parlano, dicono, impegnano, determinano l'operare dell'amministratore. Ma, occorre avere dentro "la sana ambizione" che esalta l'uomo politico e la Politica e che, per questo,è con la Maiuscola.


Quell'Anagrafe comunale ci dice che in Nocera Terinese:

-la popolazione attiva è pari a 3.266 abitanti: il 67,82% della popolazione (Femmine 1.625 con il 33,74%; Maschi 1.641 con il 34,07%), di cui:16-18 anni con il 3,68%;19-29 anni con il 14,53%;30-45 anni con il  24,31% e 46-65 anni, con il  25,29%.


-la popolazione non attiva, invece,è di 1.550 abitanti, il 32,18% della popolazione (Femmine 834 con il 17,31%; Maschi 716 con il 14,87%), (di cui: la fascia tra: 0 e 15 anni con il 15,14% con 729 abitanti;la 3^ età (66-80) e la 4^età (81-100+) 17,05% con 821 abitanti.

La popolazione femminile di Nocera Terinese (attiva e non attiva) è pari  a 2.459 abitanti,il 51,06%; quella maschile è pari a 2.357 abitanti,il 48,94%.La popolazione femminile prevale su quella maschile del +2,12% con +102 nocerese, un dato in sintonia con lo scenario demografico.

INPS LT al 12-09 disponibilità anno 2009 presso il CPI di Lamezia Terme di inoccupati e disoccupati Nocera Terinese
dati mod. dm 10
da 16 a 18 anni

da 19 a 29 anni

da 30 a 45 anni

da 46 a 65 anni

Totale Totali
Az/de Ass/ti D U Totale D U Totale D U Totale D U Totale D U D/U
79 219 12 10 22 154 128 282 215 114 329 74 116 190 455 368 823

I dati  rilevano la disponibilità al lavoro ed alle politiche attive date nel 2009 da residenti in Nocera Terinese facenti parte della popolazione attiva del Comune (suddivisa per fascia di età) al Centro Impiego di Lamezia Terme.(Link Dlvo 297/02 artt.1-2-3-4). Indicano, altresì, le aziende operanti nel territorio comunale ed i dipendenti  assicurati dalle stesse presso l’Istituto previdenziale INPS nel mese di dicembre 2009 ( forza 12/09). Trattasi dell’occupazione legale perché denunciata presso l’Ente.

Perchè recarsi al Centro per l'impiego per dare la disponibilità?

Il lavoratore, inoccupato (ricerca di 1^occupazione) o disoccupato (lavoratore che ha perso il lavoro) per comprovare lo stato di disoccupazione deve rendersi disponibile  allo svolgimento di un’ attività lavorativa presso il Centro per l’Impiego presso cui ha il domicilio, nella fattispecie, Lamezia Terme.

Parimenti, e nel contempo,presenta un'autocertificazione attestante l'attività lavorativa precedentemente svolta (vedasi in Legge, Prassi, Interpelli: DGR 266/2007-D.1 e D.2.2).

Infatti, la condizione di disoccupato è un atto dichiarativo del lavoratore e non già un fatto accertativo del Centro per l'impiego, ed è cosa diversa dalle politiche attive del lavoro che scattano dalla data della disponibilità.


ll CPI controllerà
nei suoi archivi e/o dispone indagini,anche a campione, tramite il Servizio Ispettivo della DPL,per i lavoratori già autonomi,la veridicità della dichiarazione resa ai sensi e per gli effetti degli artt.46 e 47,DPR 445/2000 (DGR.266/2007-D1).

Dalla data della disponiblità, l'inoccupato o disoccupato, gode delle Politiche attive del lavoro secondo le modalita',gli obiettivi e gli indirizzi definiti dalla Regione Calabria annualmente (art.15 LR. 5R/01) ed offrendo almeno i seguenti interventi:

a) colloquio di orientamento entro tre mesi dall'inizio dello stato di disoccupazione;
b) proposta di adesione ad iniziative di inserimento lavorativo o di formazione o di riqualificazione professionale od altra misura che favorisca l'integrazione professionale:
1) nei confronti degli adolescenti, dei giovani e delle donne in cerca di reinserimento lavorativo, non oltre quattro mesi dall'inizio dello stato di disoccupazione;
2) nei confronti degli altri soggetti a rischio di disoccupazione di lunga durata, non oltre sei mesi dall'inizio dello stato di disoccupazione.

Tanto è dettato dalla legge di Riforma del Collocamento, voluta dal Consiglio di Europa che ne ha dettato i 4 pilastri (occupabilità, imprenditorialità, adattabilità  delle imprese al mercato e pari opportunità),fatti propri dal legislatore nazionale che, sulle direttive comunitarie, ha posto la sua attenzione maggiore sul disoccupato di lunga durata, per poi  affidarla alle Regioni per l'adattabilità al territorio con proprie leggi regionali, in ossequio all'art.117 della Costituzione.Tra le Regioni: molte le virtuose, altre meno.La Calabria? Ha operato ed opera da Calabria.(Linck)

INPS LT al 12/09 Avviamenti presso CPI di Lamezia Terme di inoccupati e disoccupati di  Nocera Terinese
dati mod. dm 10 da 16 a 18 anni da 19 a 29 anni da 30 a 45 anni da 46 a 65 anni Totale Totali
Az/de Ass/ti D U Totale D U Totale D U Totale D U Totale D U D/U
79 219 5 10 15 59 173 232 236 209 445 246 97 343 546 489 1035

I dati  rilevati sono relativi agli avviamenti al lavoro di inoccupati e disoccupati, stagisti  residenti in Nocera Terinese ,(suddivisi per fascia di età) che sono stati effettuati nel 2009 da parte delle aziende operanti nel Centro Impiego di Lamezia Terme  a cui si sommano le proposte occupazionali dello stesso Centro per l’Impiego che hanno dato luogo a rapporti di lavoro se fatte proprie dagli inoccupati e disoccupati di Nocera Terinese (link dlvo 297/02 artt. 4-6-7).

Nei dati INPS, come già evidenziato, le aziende operanti nel territorio comunale di Nocera Terinese  ed i dipendenti assicurati presso l’Istituto previdenziale nel mese di dicembre 2009 ( forza 12/09).Trattasi,si ribadisce, dell’occupazione legale perché denunciata presso l’Ente. 

Dicembre 209: aziende ed occupati in Nocera Terinese (Fonti INPS-dm10)
Totali Settori
industria Artigianato terziario credito e ass. Agricoltura con imp.
Aziende dipend. az. dip az. dip az. dip az. dip az. dip
72 209 10 55 21 51 41 103 0 0 0 0

II dati rilevati sono quelli dell'INPS con i settori produttivi presenti in Nocera Terinese al dicembre 2009 ((industria,artigianato,terziario) (Link Inquadramento Previdenziale) ed i protagonisti: le   aziende che operano nel territorio  del comune ed i dipendenti in forza al dicembre 2009  assicurati  e denunciati dalle stesse all’Istituto previdenziale. Di rilievo le aziende e l'occupazione nel comparto terziario con 41 aziende e 103 assicurati.

Comune di Nocera Terinese CENTRO IMPIEGO LAMEZIA TERME INPS dm 12/2009
iscritti all'anagrafe al 31/12/2009 disponibilità lav. anno 2009 avviamenti al lavoro anno 2009 aziende lav. assic/ti
Fascia età F M Totale F M Totale F M Totale

16-18 anni 90 87 177 12 10 22 5 10 15

19-29 anni 356 344 700 154 128 282 59 173 232

30-45 anni 598 573
1171
215 114 329 236 209 445

46-65 anni 581 637 1218 74 116 190 246 97 343











79 219
Totale 1625 1641 3266 455 368 823 546 489 1035 79 219

Nella tabella un dato interessante che sfugge alle statistiche per dirci il vero, la realtà di un territorio, quello di Nocera Terinese, nel rapporto con le Istituzioni preposte all'occupazione.E' il bello della ricerca sul campo.

Essa, infatti, mette a confronto la popolazione attiva presente all’anagrafe comunale, suddivisa per fascia di età, ed il suo “ approccio” con il Centro per l’Impiego di Lamezia Terme.

Lascia perplessi, in particolare, il dato degli adolescenti (16-18 anni). Appena  22 di essi su 177 hanno dato allo stesso Centro la disponibilità  immediata allo svolgimento di un’attività lavorativa.

Non è diverso per i giovani
(estesi a 29 anni, età limite per l'apprendistato) la cui disponibllità è di 282 su 700 iscritti all'anagrafe di cui 232 avviati al lavoro.

In tal modo adolescenti e giovani non possono avere i vantaggi voluti dal legislatore nazionale e dall’UE con le Politiche attive (formazione-riqualificazione/inserimento lavorativo).Non sono da meno gli altri vantaggi collegati alla condizione di dissoccupato/inoccupato che danno avvio alle incentivazioni contributive per gli imprenditori.Un'opportunirà per essere avviati al lavoro che non può essere banalizzata.

E’ una costante
che si registra in tutti i paesi ricadenti nel Centro Impiego di Lamezia Terme, ma che si ripete in quello di Catanzaro e Soverato. Viene in tal modo meno,anche, l’opportunità di fare incontrare concretanente "Mondo del Lavoro"  e "Mondo della Scuola" con gli studenti che, accompagnati dai Tutor del rispettivo Istituto scolastico, avrebbero fatto le prime esperienze lavorative in azienda durante la pausa estiva (giugno/agosto) (Tirocini estivi scheda tecnica) e, quindi, aiutati nelle scelte professionali e nel contempo percepire i  rimborsi spese,( si ritiene a ragione come per l'Istituto dello Stage), max 600 euro al mese (Scheda Tecnica Stage). Tanto evidenzia che.... ( FARE LINK Analisi):

.

Da V°Censimento Agr.2000/2001: a)Aziende per forma di conduzione
CONDUZIONE DIRETTA DEL COLTIVATORE Conduzione Conduzione a colonia Altra forma di Totale
Con solo manodopera familiare Con manodopera familiare prevalente Con manodopera extrafamiliare prevalente Totale con salariati parziaria appoderata conduzione generale
779 11 35 825 13 1 ­
839
b) Superfice in ettari per conduzione
CONDUZIONE DIRETTA DEL COLTIVATORE Conduzione Conduzione a colonia Altra forma Totale
Con solo manodopera familiare Con manodopera familiare prevalente Con manodopera extrafamiliare prevalente Totale con salariati parziaria appoderata di conduzione generale
984,53 53,93 1.229,08 2.267,54 3.300,15 2,32 ­
5.570,01

a ricerca riporta i dati del censimento 2001 ed evidenzia quale conduzione ha l'agricoltura di Nocera Terinese. Vedasi l'analisi fatta   in ECONOMIA - Agricoltura, a cui si rimanda, chiarificatrice dei dati esposti nella tabella.

.

AGRICOLTURA ANNO 2010
( Fonte INPS)
N° AZIENDE NEL COMUNE N° LAVORATORI N° GIORNATE DENUNCIATE
39 187 15341

La ricerca rileva le aziende e l'occupazione nell'anno del 2010 dei braccianti a tempo determinato in Nocera Terinese.Vedasi l'analisi fatta   in ECONOMIA - Agricoltura, a cui si rimanda, chiarificatrice dei dati esposti nella tabella.

.

Redditi e contribuenti nel Comune di Nocera Terinese
2009 2008 2005
contribuenti ammontare Reddito medio contribuenti ammontare Reddito medio contribuenti ammontare Reddito medio
2.031 33.957.705 16.719,70 1.967 31.886.859 16.210,91 1.791 23.894.844 13.341,62

Sono i dati reddituali dichiarati dai contribuenti di  Nocera Terinese così come comunicati dalle Finanze, ma che certamente sono  statistici perchè il reddito rilevato è rapportato al numero dei contribuenti dichiaranti.

.

Last Updated Wednesday, 23 May 2012
< Previous Next >

Indice Comuni della Diocesi

User Login





No account yet? Create account

Syndicate

RSS 0.91
RSS 1.0
RSS 2.0
ATOM 0.3
OPML
Top