MARTIRANO LOMBARDO

Sunday, 13 March 2011


  • Sorge a: 520 metri sopra il livello del mare;
  • Territorio è compreso tra i 97 e i: 1.279 metri s.l.m.;
  • L'escursione altimetrica complessiva è pari a: 1.182 metri
  • Deriva il nome:.La prima parte del nome si riferisce al nome del proprietario del feudo Martyrus o Marturus con l'aggiunta del suffisso -anus. La specifica fu inserita nel 1929 perché il paese fu realizzato dopo il terremoto del 1905 con la ricostruzione di Martirano da parte del comitato lombardo. Il suo appellativo “Lombardo” è, così dovuto alla riconoscenza del popolo per l’apporto consistente della gente lombarda  alla costruzione del paese dove si era trasferita buona parte della popolazione di Martirano Vecchio, dopo l’ultimo terremoto;
  • Denominazione Abitanti: martiranesi;
  • Popolazione: 1.223 (M 593, F 630;Istat 1.1.10)
  • Superficie: 19,83 Kmq.;
  • Densità abitativa: 61,7 abitanti per Kmq (1.223:19,83);
  • Santo Patrono: San Giovanni Bosco;
  • Festa Patronale: 31 gennaio;
  • Fa parte di: Comunità Montana Monti Tiriolo-Reventino-Mancuso; Regione Agraria n. 1 - Montagna del Reventino;Centro Impiego di Lamezia Terme;
  • Frazioni: Pietrebianche;
  • Confina con i Comuni: Conflenti, Falerna, Martirano, Nocera Terinese, San Mango d'Aquino;
  • Dista: 70Km. da Catanzaro;
  • INPS:Via Saverio D'Ippolito, Lamezia Terme;
  • INAIL:Via V.Veneto Catanzaro;
  • DTL (ex DPL): Via Acri Catanzaro;
  • Centro Per L'Impiego:Corso Numistrano, Lamezia Terme;
  • S.P.I.S.A.L.:Via S.T.Notaro (vecchio Ospedale) Lamezia Terme
  • Il municipio è sito in: V. De Medici, tel. 0968 99034, fax. 0968 99034.


Codici:
  • CAP:88040;
  • Prefisso Telefonico: 0968;
  • Codice Istat:079074;
  • Codice Catastale: E991






Trasporti e mobilità
Martirano Lombardo ha accesso all'Autostrada A3  Napoli-Salerno-Reggio Calabria attraverso gli svincoli di Altilia-Grimaldi e San Mango d'Aquino. Si raggiunge lo svincolo di Altilia-Grimaldi per mezzo della Strada Statale 616 di Pedivigliano, a cui si accede a sua volta per mezzo della Strada Provinciale 93, che attraversa Martirano. Si raggiunge lo svincolo di San Mango d'Aquino attraverso la Strada Provinciale 95. Dista 45 km da Cosenza e 175 km da Reggio Calabria.

Centro Storico

Martirano Lombardo, sorto per il trasferimento delle popolazioni di Martirano in seguito al terremoto del 8-09-1905, si fa ammirare per il suo centro storico con i palazzi:
  • De Medici, dallo stile primo novecento
  • Berardelli, dallo stile liberty,
  • Berardelli –Pizzi.

Non sono da meno:

  • Viale dei Tigli;
  • La fontana del burrone, le cui acque sono ricche di sali minerali dai grandi effetti terapeutici;

Caratteristiche le scalinate, finemente lastricate,che collegano la parte alta con la parte bassa del paese,ruderi
Martirano_lombardo

LE CHIESE
Chiesa del Sacro Cuore

La Chiesa Del Sacro Cuore del Gesù,unica nel territorio, è ripartita in tre navate con quella centrale più alta di quelle laterali. L'interno è stato affrescato da pittori ungheresi nel 2004 e rappresenta i misteri del Rosario della luce. La statua della Madonna del Carmine è  del XVIII sec. Di particolare interesse artistico è una tela della II metà del XVII sec. L'ampio soffitto é dominato dai dipinti di ottimo effetto stilistico ed espressivo eseguiti a cura di un concittadino, l'ing. Alessandro de' Medici, legato  fortemente e culturalmente alle sue origini mantenendone, orgoglioso, il linguaggio e le semplicità comportamentali.

Un quadro d'autore di notevole pregio artistico trovasi esposto sulla parete della navata destra della chiesa raffigurante un Cristo trionfante, mentre di pregevole fattura si presenta ai fedeli l'altare centrale, opera recente dello scultore nicastrese, Maurizio Carnevali. Operano in Parrocchia le Suore di San Giuseppe che animano l’associazionismo cattolico e le opere sociali che sono proprie della Chiesa.

ANALISI SUI MOVIMENTI ANAGRAFICI DI MARTIRANO LOMBARDO (CENSIMENTI 1991-2001 ED ISTAT  1.1.2010)


La popolazione nel censimento del:
•    1991 è pari a  1.641 abitanti;
•    2001 è, invece, pari a 1.402 abitanti,
mostrando quindi nel decennio 1991 - 2001 una variazione percentuale di abitanti in meno pari al -14,56%. Gli abitanti sono distribuiti in 637 nuclei familiari con una media per nucleo familiare di 2,20 componenti.

Istat 31.12.2009/1.1.2010
Al 31.1.2009 la popolazione è pari a  1223   abitanti, con una variazione percentuale  in meno rispetto al:
•    1991 del  -25,47% (-1,34% annuo);
•    2001 del  -12,77% (-1,42% annuo);
Gli abitanti sono distribuiti in 561 nuclei familiari (-76 sul 2001) con una media per nucleo familiare di 2,18 componenti ( diff.media per nucleo familiare - 0,02 sul 2001). 

Si evidenzia, per completezza statistica, che:
Il 2009, rispetto al 2008, ha registrato un calo demografico del -1,29%, su base annua e del -0.11% su base mensile. Infatti, al:
•    2008 la popolazione era pari a 1.239 abitanti.
Ma,vediamo nel dettaglio:

Confronto anno 2009 ( Istat 1.1.10) con censimenti 1991 e 2001 e 2008
periodo indica anni rifer. abitanti anno…...
a abitanti Anno…(in neretto). x= abit. in% base 100 (+-) in % anni* %xanno
1991/2010* 1641 1223 74,53 100 -25,47 19 -1,34
1991/2001 1641 1402 85,44 100 -14,56 10 -1,46
2001/2010* 1402 1223 87,23 100 -12,77 9 -1,42





% annuo
mesi
% mensile
2008/2009 1239 1223 98,71 100 -1,29 12 -0,11
Nota:*i dati 2010 sono quelli ISTAT al 1.1.2010, quindi, anno 2009
*Anni: Tra 1991-2009 = anni 19; Tra 1991 e 2001 = anni 10; Tra 2008 e 2009= mesi 12

.
ECONOMIA

Silvicultura ed agricoltura

La silvicoltura è' importante per Martirano Lombardo perchè permette le attività di trasformazione dei prodotti del bosco e del sottobosco.Il territorio è, infatti, ricoperto totalmente da boschi, dalle pendici di Monte Mancuso, con boschi cedui, a Fossa del Lupo.

L’agricoltura, invece, trova riferimento economico nell’attività casearia, mentre è presente nell’allevamento di trote. Così i dati INPS  e censimento 2000/2001:


Al 2010 l'agricoltura operava con: 43 aziende; 72 lavoratori assunti a tempo determinato, e 5.862 giornate denunciate all'INPS.


Nel censimento 2000/2001 gli ettari coltivati totali erano pari a 1.425,80 di cui:

a)conduzione diretta del coldiretto:H.932,69 (così ripartiti:con solo mano d'opera familiare: H. 788,25; con mano d'opera prevalentemente familiare: H.12,88; con mano d'opera extra familiare:H.131,56;

b)conduzione senza il coldiretto: H.493,11(così riparti:con salariati:H.4,93,11;altra forma H. 0,00; a colonia:0. Come si vede prevale, e per il 65,42%,la conduzione del coldiretto con H.932,19 su complessivi H.1.425,80.

E' una costante della Calabria, che di per sè rappresenta  un nucleo familiare impegnato nella coltivazione del proprio appezzamento di terreno, mentre, altre volte, ci dice di una agricoltura "previdenziale", la quale  è diversa da quella produttiva, e tanto non aiuta la Calabria,mentre brucia le risorse dell'INPS.

La vivacità di Martirano Lombardo, la cura attenta del territorio indicano un'agricoltura produttiva e di offerta di prodotti genuini a cui concorrono, sia la conduzione familiare  sia quella imprenditoraile, questa ultima con ben il 34,58% della superfice coltivata, che implementano l'offerta turistica.


Turismo
turismoLe sue ridenti frazioni dagli aspetti paesaggistici alpini  sono ospitali, dal verde attrezzato, da cui  dipartono sentieri montani che permettono di raggiungere sorgenti naturali dalle acque fresche e salutari, rinomata la fonte del "Burrone".

Le  escursioni sul Monte Mancuso privilegiano Martirano Lombardo nella sua offerta turistica:un soggiorno montano (1279 mt s.l.m.) che si coniuga con il mare, e che solo la Calabria può offrire.

La Frazione Pietrebianche, dalle casette linde immerse nel verde del bosco, la sua caratteristica piazzetta circolare da cui si diramano sentieri montani che permettono di raggiungere Monte Bombarda e la localitá omonima,Bombarda,  accoglie con la sua suggestiva area attrezzata di notevole interesse turistico e sportivo. Curata dal Corpo Forestale dello Stato, con la professionalità che è propria di quel Corpo specializzato, permette al turista di spaziare e di fare propria la natura, di fare sport, di degustare prodotti genuini  locali, di godere dell'area amena per la presenza del laghetto, di praticare l'attività sportiva:angoli suggestivi pieni di fascino e, nel contempo,salutari.

Mulini

Gli antichi mulini sono  diffusi nel territorio:un patrimonio architettonico, agreste, pieno di storia di lavoro da rivitalizzare  e, così essere momenti di offerta turistica e di ristoro in uno con gli itinerari turistici.

La passeggiata e l' Itinerario Turistico

La passeggiata la si pratica  lungo il viale "dei tigli" che ti accoglie, pieno di refrigerio, appena entri Iin Martirano lombardo.Completa l'ospitalità e l'offerta turistica l'itinerario Turistico che si snoda attorno a Martirano-Martirano Lombardo-Nocera Torinese-Piano Carito.

Spesso mi chiedo: Ha senso muoversi dalla Calabria? Per cui dico a me stesso a tutti i calabresi:impariamo a conoscerla e rendere possibile l'offerta turistica quando operiamo da amministratori, operatori turistici, cittadini che rispettano il territorio con il civismo.

Quel passato che vuole dire “fatica”,” diritti negati”, ma, nel contempo, valori, incontro con la natura, oggi ci aiuta a non tornare indietro per incontrare l'uomo, noi stessi, così come succede alle altre civiltà: è giunto il momento per cui occorre guardare alla Calabria se si vuole trovare quella dimensione umana.Ma occorre che ognuno di noi operi e favorisca  con il proprio lavoro pieno di dedizione ad una Terra, la nostra, questo momento, salvaguardando e tutelando il nostro patrimonio naturale dai paesaggi paradisiaci.Insieme, ed in uno con le Istituzioni,si può se Esse hanno inquilini politici dalla sana ambizione!

Ma vediamo i settori  e le lavorazioni presenti ad aprile 2011 in Martirano Lombardo,mentre ci riserviamo di conoscere e far conoscere i protagonisti per un cammino di sviluppo endogeno della cittadina mirato e sinergico.

SETTORI ECONOMICI OPERANTI NEL COMUNE AD APRILE 2011
ATTIVITA' AZIENDE DIPENDENTI
TOTALE ARTIGIANATO: TRASPORTO 1 0
TOTALE TERZIARIO:Comm.dett. carburanti (1) Studio Prof.(1)
2 1
TOTALE  AZIENDE E LAVORATORI OCCUPATI
3 1

.

RICERCA SU DATI POPOLAZIONE,ECONOMIA,OCCUPAZIONE
.

Popolazione rilevata da censimento 1991-2001 ed iscritta all'anagrafe al 1/1/10
Pop.resid. al 1/1/2010 per sesso Territorio Densità
Popolazione Variazioni al Popolazione Variazioni al 01/01/2010 Totale Maschi Totale Femmine Maschi+ Femmine superfice Abitativa
al 2001 su 1991 al su 1991 su 2001


per per
1991 2001 Diff. in % 01/01/2010 Diff. in % Diff. in %


Kmq Kmq
1641 1402 -14,56% 1223 -25,47% -12,77% 593 630 1223 19,8 61,77

Nella  tabella il confronto tra i due censimenti,1991 e 2001, e la popolazione residente al 1.1.10 secondo il rilevamento Istat di pari data. Evidenzia il decremento costante della popolazione di Martirano Lombardo dal 2001 al 2009.L'analisi dettagliata in "ANALISI  MOVIMENTI ANAGRAFICI", a cui si rimanda, è chiarificatrice dei dati esposti.

Anno 2009: evoluzione demografica  di Martirano Lombardo
Popolazione al 31/12/2008
Nati Morti Nati/Morti Saldo Diff. Iscritti / Cancellati Saldo Conviventi Popolazione al 31/12/2009.
F M Totale F M tot. F M tot. F M Tot. F M Tot. F M Tot. Femm. Maschi Totale
644 595 1239 7 3 10 15 7 22 -8 -4 -12 -6 2 -4


630 593 1223

Si è voluto rilevare il fenomeno decremento della popolazione analizzando i dati demo tra due anni recenti,il 2008 ed il 2009.Continua il calo demografico:1.239 abitanti nel 2008 e 1.223 nel 2009 con un-16 abitanti determinato dalla differenza tra di due saldi negativi: il saldo Nati/morti  che registra un -12 ed il saldo Iscrtti/cancellati dall'anagrafe con un -4.

Un decremento del -1,29% su base annua e 0,11% su base mensile. Certamente, gli abitanti 2009, pari a 1.223 (Istat 1.1.10), sono ben lontani da quelli del censimento 2001, quando la popolazione era 1.223 e, tanto più, dall'altro censimento del 1991 con i suoi 1.641 abitanti.

Un fenomeno che occorre invertire viste le potenzialiate turistiche rilevate in Martirano Lombardo.Occorre operare in rete con tutti i Comuni dell'interland lametino, non isolarsi, mentre la Politica calabrese deve fare proprio il concetto che la Calabria più bella, più ospitale, dove il Turismo si esalta con le bellezze della natura, è in periferia che vuole,chiede, per questo, attenzione diversa da quella dell'oggi. La Calabria non è, soltanto, Catanzaro, Reggio e Ciosenza.Queste Città saranno forti se sarà forte la periferia dove si trova la Calabria dal volto umano.Allora va attenzionata.


Lò progettualità avviata rende possibile tutto questo sia possibile, non avremmo avviato in "Sviluppo Endogeno" con "La Parrocchia Protagonista di sviluppo. "

Occorre “scendere in campo”, perché è l’ora delle responsabilità individuali e collettive insieme. “Lasciare l’orto chiuso dell’orazione, pur restandovi attaccati col fondo dell’anima,bisogna scendere in campo, affinare i propri strumenti di lavoro:riflessione,cultura, parola, proposte;contribuire a riparare la casa dell’uomo in rovina…Non c’è amore di Dio senza amore del prossimo… Ecco la missione che Dio ci affida”. Così, l’incitamento di Giorgio La Pira in un suo scritto del 1944 oggi attuale più che mai. La progettualità de “La Parrocchia Protagonista di Sviluppo” raccoglie quel testimomio. Insieme si può!

2009 2001 2009/2001
Famiglie Abitanti Famiglie Famiglie variazioni(+ -)
Numero Abitanti per Famiglia Numero Numero Abitanti
per famiglia
Numero Abitanti per Famiglia
561 2,18 1402 637 2,20 -76 -0,02

Così come per molti comuni calabresi anche per Martirano Lombardo  il decremento demografico ha avuto riflessi negativi sul numero delle famiglie del paese: 637 nel 2001;561 nel 2009: ben 76 famiglie in meno.I componentii per famiglia quasi invariato 2,20 nel 2001 e 2,18 nel 2009.
====

Abbiamo ritenuto necessario a questo punto, entrare  nella "Popolazione" più da vicino, quasi ascoltarla per coglierne i bisogni, il suo apporto con il lavoro produttivo, per cui l'individuazione della popolazione "in attiva  e "non attiva" ovvero, in età di "lavoro e non", poi per fascia di età.La ricerca  demografica,così diventa più impegnata e tanto appassiona perchè aiuta la nostra finalità:contribuire allo sviluppo endogeno del territorio, Martirano Lombardo, nella fattispespecie. Seguiamola:


POPOLAZIONE

popolazione attiva  e non attiva


Considerando due variabili, l'età e la situazione occupazionale, la popolazione viene classificata in:


Popolazione attiva
:

a)età: 16* -65 anni;

b)situazione occupazionale: occupata,disoccupata, inoccupata (ricerca di 1^occupazione) momentaneamente  impedita (ricoverati da meno di due anni in luoghi di cura e assistenza; detenuti in attesa di giudizio o condannati a pene inferiori a 5 anni);


Popolazione non attiva:
c) età: età diversa da 16*-65 anni;
d) situazione occupazionale: i pensionati;gli infermi e i ricoverati a tempo indeterminato in luoghi di cura e assistenza;gli inabili permanenti al lavoro; i condannati a pene di almeno 5 anni; i mendicanti e coloro che vivono di pubblica beneficenza.


*ETA' E OBBLIGO SCOLASTICO: l'art. 48, c. 8, L. 4.11.2010, n. 183 (c.d. Collegato Lavoro) ha stabilito che l'obbligo di istruzione (10 anni - art. 1, c. 662, L. 296/2006) può essere assolto anche attraverso l'apprendistato per l'espletamento del diritto dovere di istruzione e formazione (art. 48 D.Lgs. 276/2003). Occorre però un'intesa tra regioni - Ministero del lavoro - parti sociali (vedere l'intesa sottoscritta nella Regione Lombardia il 27.9.2010). Conseguentemente, l'età minima per l'ammissione al lavoro, nella predetta situazione, ritorna ad essere di 15 anni (anziché 16).


popolazione non attiva popolazione attiva popolazione attiva e non
Eta' Totale Femmine Totale Maschi Femmine + Maschi Totale Femmine Totale Maschi Femmine + Maschi Totale Femmine Totale Maschi Femmine + Maschi
0-3 anni 16 20 36





4-5 anni 8 7 15





6-10 anni 16 31 47





11-14 anni 23 22 45















15 anni 4 6 10















16-18 anni


18 25 43


19-29 anni


72 49 121


30-45 anni


122 133 255


45-65 anni


158 144 302


66-80 anni 129 113 242





81-100 e + 64 43 107





Totali 260 242 502 370 351 721 630 593 1223

La ricerca effettuata è interessante perchè permette di conoscere gli abitanti di Martirano Lombardo per fascia di età, coglierne e valutarne le esigenze e le istanze indispensabili ad una programmazione mirata di sviluppo endogeno.Il concetto di consenso ampliato ad un più generale ascolto dei cittadini dei quali abbiamo incominciato a conoscere i bisogni tramite l'anagrafe e le fascie di età che pur numeri, non sono più freddi,ma parlano, dicono,impegnano, determinano l'operare dell'amministratore.Ma, occorre avere dentro "la sana ambizione" che esalta l'uomo politico e la Politica e che, per questo, E' con la Maiuscola.

Quell'Anagrafe comunale ci dice che in Martirano Lombardo:


-la popolazione attiva è pari a 721 abitanti: il 58,95% della stessa popolazione (Femm. 370 con il 30.25%; Maschi 351 con il 28,70%), di cui:16-18 anni con il 3.52%;19-29 anni con il 9.89%;30-45 anni con il 20,85% e 46-65 anni con il 24,69%);


-la popolazione
non attiva, invece,è pari a di 502 abitanti, il 41,05% della popolazione(Femmine 260 con il 21,26%; Maschi 242 con il 19.79%) di cui: la fascia tra  0 e 15 anni con il 12,51% e 153 abitanti; la 3^ età (66-80) e la 4^età (81-100+) con il 28,54% e 349 abitanti.

La popolazione femminile di Martirano Lombardo (attiva e non attiva) è pari  630 abitanti,il  51,51% dell'intera  popolazione; quella maschile,593 abitanti,il 48,49% dell'intera popolazione.Essa prevale su quella maschile per il 3,03% e 37 abitanti in più, un dato in sintonia con lo scenario demografico dei comuni calabresi.

INPS LT al 12-09 disponibilità anno 2009 presso il CPI di Lamezia Terme di inoccupati e disoccupati Martirano Lombardo
dati mod. dm 10 da 16 a 18 anni da 19 a 29 anni da 30 a 45 anni da 46 a 65 anni Totale Totali
Az/de Ass/ti D U Totale D U Totale D U Totale D U Totale D U D/U
3 20 0 0 0 32 10 42 46 18 64 11 17 28 89 45 134

I dati  rilevano la disponibilità al lavoro ed alle politiche attive date nel 2009 da residenti in Martirano Lombardo facenti parte della popolazione attiva del Comune (suddivisa per fascia di età) al Centro Impiego di Lamezia Terme.(Link Dlvo 297/02 artt.1-2-3-4).

Indicano, altresì, le aziende operanti nel territorio di Martirano Lombardo ed i dipendenti assicurati dalle stesse presso l’Istituto previdenziale INPS nel mese di dicembre 2009 (forza 12/09).Trattasi dell’occupazione legale perché denunciata presso l’Ente.

INPS LT al 12/09 avviamenti presso CPI di Lamezia Terme in aziende operanti nel Comune di Martirano Lombardo
dati mod. dm 10
da 16 a 18 anni
da 19 a 29 anni
da 30 a 45 anni
da 46 a 65 anni
Totale Totali
Az/de Ass/ti D U Totale D U Totale D U Totale D U Totale D U D/U
3 20 0 3 3 23 19 42 65 38 103 64 38 102 152 98 250

I dati rilevati sono relativi agli avviamenti al lavoro di inoccupati e disoccupati,stagisti residenti in Martirano Lombardo, (suddivisi per fascia di età) che sono stati effettuati nel 2009 da parte delle aziende operanti nel Centro Impiego di Lamezia Terme  a cui si sommano le proposte occupazionali dello stesso Centro per l’Impiego che hanno dato luogo a rapporti di lavoro se fatte proprie dagli inoccupati e disoccupati di Martirano Lombardo (link dlvo 297/02 artt. 4-6-7).

Nei dati INPS, come già evidenziato, le aziende operanti  sempre nel territorio comunale ed i dipendenti assicurati presso l’Istituto previdenziale nel mese di dicembre 2009 ( forza 12/09).Trattasi,si ribadisce, dell’occupazione legale perché denunciata presso l’Ente.

Perchè recarsi al Centro per l'impiego per dare la disponibilità?

Il lavoratore, inoccupato (ricerca di 1^occupazione) o disoccupato (lavoratore che ha perso il lavoro) per comprovare lo stato di disoccupazione deve rendersi disponibile  allo svolgimento di un’ attività lavorativa presso il Centro per l’Impiego presso cui ha il domicilio, nella fattispecie, Lamezia Terme.
Parimenti, e nel contempo,presenta un'autocertificazione attestante l'attività lavorativa precedentemente svolta (vedasi in Legge, Prassi, Interpelli: DGR 266/2007-D.1 e D.2.2).

Infatti, la condizione di disoccupato è un atto dichiarativo del lavoratore e non già un fatto accertativo del Centro per l'impiego, ed è cosa diversa dalle politiche attive del lavoro che scattano dalla data della disponibilità.


ll CPI controllerà
nei suoi archivi e/o dispone indagini,anche a campione, tramite il Servizio Ispettivo della DPL,per i lavoratori già autonomi,la veridicità della dichiarazione resa ai sensi e per gli effetti degli artt.46 e 47,DPR 445/2000 (DGR.266/2007-D1).

Dalla data della disponiblità, l'inoccupato o disoccupato, gode delle Politiche attive del lavoro secondo le modalita',gli obiettivi e gli indirizzi definiti dalla Regione Calabria annualmente (art.15 LR. 5R/01) ed offrendo almeno i seguenti interventi:

a) colloquio di orientamento entro tre mesi dall'inizio dello stato di disoccupazione;
b) proposta di adesione ad iniziative di inserimento lavorativo o di formazione o di riqualificazione professionale od altra misura che favorisca l'integrazione professionale:
1) nei confronti degli adolescenti, dei giovani e delle donne in cerca di reinserimento lavorativo, non oltre quattro mesi dall'inizio dello stato di disoccupazione;
2) nei confronti degli altri soggetti a rischio di disoccupazione di lunga durata, non oltre sei mesi dall'inizio dello stato di disoccupazione.

Tanto è dettato dalla legge di Riforma del Collocamento,  voluta  dal Consiglio di Europa che ne ha dettato i  4 pilastri (occupabilità, imprenditorialità, adattabilità  delle imprese al mercato e pari opportunità),fatti propri dal legislatore nazionale che, sulle direttive comunitarie, ha posto la sua attenzione sul disoccupato di lunga durata, per poi affidarlo alle Regioni per l'adattabilità al territorio con proprie leggi regionali, in ossequio all'art.117 della Costituzione.Tra le Regioni: molte le virtuose, altre meno.La Calabria? Ha operato ed opera da Calabria.(Linck)

Marzo 2010: aziende ed occupati in Martirano Lombardo (Fonti INPS-dm10)

Totali
Settori
industria Artigianato terziario credito e ass. Agricoltura con imp.
Aziende dipend. az. dip az. dip az. dip az. dip az. dip
3
20
1
18
0
0
2
1 0 0 0 0

I dati rilevati sono quelli dell'INPS con i settori produttivi presenti in Martirano Lombardo al dicembre 2009 (industria,artigianato,terziario ) ed i protagonisti: le   aziende che vi operano  con sede nel territorio  del comune ed i dipendenti in forza al dicembre 2009  assicurati  e denunciati dalle stesse all’Istituto previdenziale.

Comune di Martirano Lombardo CENTRO IMPIEGO LAMEZIA INPS dm 12/2009
iscritti all'anagrafe al 31/12/2009 disponibilità lav. anno 2009 avviamenti al lavoro anno 2009 aziende lav. assic/ti
Fascia età F M Totale F M Totale F M Totale

16-18 anni 18 25 43 0 0 0 0 3 3

19-29 anni 72 49 121 32 10 42 23 19 42

30-45 anni 122 133 255 46 18 64 65 38 103

46-65 anni 158 144 302 11 17 28 64 38 102











3 20
Totale 370 351 721 89 45 134 152 98 250 3 20

Nella tabella un dato interessante che sfugge alle statistiche per dirci il vero, la realtà di un territorio, quello di Martirano Lombardo, nel rapporto con le Istituzioni preposte all'occupazione.E' il bello della ricerca sul campo. Essa, infatti, mette a confronto la popolazione attiva presente all’anagrafe comunale di Martirano Lombardo suddivisa per fascia di età, ed il suo   “ approccio” con il Centro per l’Impiego di Lamezia Terme.

Lascia perplessi, in particolare, il dato degli adolescenti (16  e 18 anni).Nessuno dei 43 adolescenti ha dato allo stesso Centro la disponibilità  immediata allo svolgimento di un’attività lavorativa.

Per i giovani
(estesi a 29 anni età limite per l'apprendistato) invece la disponibllità è stata di 42 su 121 iscritti all'anagrafe, di cui 42 avviati al lavoro.

In tal modo gli adolescenti e  gran parte dei giovani non possono avere i vantaggi voluti dal legislatore nazionale e dall’UE con le Politiche attive (formazione-riqualificazione/inserimento lavorativo).Non sono da meno gli altri vantaggi collegati alla condizione di dissoccupato/inoccupato che danno avvio alle incentivazioni contributive per gli imprenditori.Un'opportunirà per essere avviati al lavoro che non può essere banalizzata.

E’ una costante che si registra in tutti i paesi ricadenti nel Centro Impiego di Lamezia Terme, ma che si ripete in quello di Catanzaro e Soverato. Viene in tal modo meno,  anche, l’opportunità di fare incontrare concretanente "Mondo del Lavoro"  e "Mondo della Scuola" con gli studenti che, accompagnati dai Tutor del rispettivo Istituto scolastico, avrebbero fatto le prime esperienze lavorative in azienda durante la pausa estiva (giugno/agosto) (Tirocini estivi scheda tecnica) e, quindi, aiutati nelle scelte professionali e nel contempo percepire i  rimborsi spese,( si ritiene a ragione come per l'Istituto dello Stage), max 600 euro al mese (Scheda Tecnica Stage). Tanto evidenzia che ( FARE LINK Analisi):

Da V°Censimento Agr.2000/2001: a)Aziende per forma di conduzione

CONDUZIONE DIRETTA DEL COLTIVATORE Conduzione Conduzione a colonia Altra forma di Totale
Con solo manodopera familiare Con manodopera familiare prevalente Con manodopera extrafamiliare prevalente Totale con salariati parziaria appoderata conduzione generale
254 5 17 276 6 ­
­
282
b) Superfice in ettari per conduzione
CONDUZIONE DIRETTA DEL COLTIVATORE Conduzione Conduzione a colonia Altra forma Totale
Con solo manodopera familiare Con manodopera familiare prevalente Con manodopera extrafamiliare prevalente Totale con salariati parziaria appoderata di conduzione generale
788,25 12,88 131,56 932,69 493,11 ­
­
1.425,80

La ricerca riporta i dati del censimento 2001 ed evidenzia quale conduzione ha l'agricoltura di Martirano Lombardo. Vedasi l'analisi fatta   in ECONOMIA - Agricoltura   in "ECONOMIA " AgrIcoltura, a cui si rimanda, perchè chiarificatrice dei dati esposti.

AGRICOLTURA ANNO 2010
( Fonte INPS)
N° AZIENDE NEL COMUNE N° LAVORATORI N° GIORNATE DENUNCIATE
43 72 5862

La ricerca rileva le aziende e l'occupazione nell'anno del 2010 dei braccianti a tempo determinato in Martirano Lombardo.Vedasi l'analisi fatta   in ECONOMIA - Agricoltura, a cui si rimanda, perchè chiarificatrice dei dati esposti.

Redditi e contribuenti nel Comune di Martirano Lombardo
2009 2008 2005
contribuenti ammontare Reddito medio contribuenti ammontare Reddito medio contribuenti ammontare Reddito medio
450 7.430.705 16.512,68 424 7.426.829 17.516,11 441 6.093.418 13.817,27

Sono i dati reddituali dichiarati dai contribuenti di Martirano Lombardo,così come comunicati dalle Finanze, ma che  sono  statistici perchè il reddito rilevato è rapportato al numero dei contribuenti dichiaranti, vero è definito "reddito medio".



^^^^^^^^
La storia  degli uomini racconta:


Una Cittadinanza onoraria ed una testimonianza:un Professore ed  un Vescovo.


Martirano Lombardo  ha conferito la cittadinanza onoraria  ad un grande nostro concittadino,l'indimenticabile prof.Aldo Remo Provenzano:un professore “studente fra gli studenti” e che ha saputo dedicare la sua vita ai giovani seguendoli nella vita. Particolare il suo rapporto con Mons.Moietta (Il Vescovo piemontese che percosse in lungo ed in largo i paesi della Diocesi e che è ancora nel cuore di Fedeli e non) , anche se si incontrarono ,soltanto, con lo sguardo, e direte come?E’ una testimonianza che debbo rendere alla Città Lamezia,Martirano Lombardo, alla Docesi

Quando il presule fece il suo ingresso a Nicastro, una folla festosa l’accoglieva battendo le mani e osannando:il suo fascino quel sorriso accogliente infondeva fiducia e speranze sin dai primi passi in Diocesi.Io ero con il professore, come sempre seduto nei locali del Bar Pisani, lì, proprio all’altezza della Madonnina.Pur se volevo unirmi alla folla festante rimanevo a  fare compagnia al professore che, sapevo era restio a queste manifestazioni “ chiassose” anche perché non era un cattolico praticante, ancorché di fatto,lo era per quelle sue condivisioni delle difficoltà dei giovani d’allora. Fummo però richiamati dal quel vociare osannante e ci portammo a ridosso della folla, proprio all’altezza della “Madonnina”. Ed il professore a me:”Non è concepibile che questa gente abbia tanto trasporto” Io non risposi, rispettoso delle sue idee e sapendolo pulsare di amore per i bisognosi.

Ma, quando il presule arrivò alla nostra altezza, se pur distanziati dal muro di folla, sentii vicino a me un battimani scrosciante. Mi voltai per vedere tanto fervore, dicendomi, fra me e me.”Ma,Il professore non può essere”. Ma, pur girandomi non vedevo nessuno che batteva le mani, mentre lo scrosciare continuava.Allora, gioco, forza, mi girai dalla parte del Professore e vidi che era proprio Lui l’autore.Lo guardai, quasi apostrofandolo dicendogli “Come?, Voi che…..””. Mi interruppe, subito:” Franco, mi ha guardato!”

Capì, subito, che quelle nobili anime si erano incontrate, seppur con lo sguardo. E fu il primo miracolo di quel Vescovo Santo e che ricordiamo, ancora, con nostalgia, perchè fa parte di noi della nostra storia più significativa:un passaggio fugace che ha lasciato il segno profondo nelle coscienze di ognuno di noi,come singoli e come popolo: credenti e non.

Last Updated Wednesday, 23 May 2012
< Previous Next >

Indice Comuni della Diocesi

User Login





No account yet? Create account

Syndicate

RSS 0.91
RSS 1.0
RSS 2.0
ATOM 0.3
OPML
Top