GIZZERIA

Sunday, 13 March 2011


  • Sorge a: 630 metri s.l.m.;
  • Il territorio del comune è compreso tra lo: 0 e i 1.290 metri s.l.m.;
  • E' località balneare e montana: altimetria dai: 0 ai 1.290 metri s.l.m.);
  • Deriva il nome: Il nome si riferisce al cognome calabrese e siciliano Gizzi, che si riferisce a sua volta al latino aegyptius che può significare sia "straniero" che "nericcio". Secondo altri il nome si riferisce ad una colonia greca chiamata in passato Izzaria;
  • Popolazione: 4.299 (M. 2.185-F. 2.114;Istat 1.1.10);
  • Superfice:35,93;
  • Densità abitativa:119,6 abitanti per Kmq.(4.299/119,6);
  • Denominazione Abitanti: gizzeroti o gizzeresi;
  • Santo Patrono: San Giovanni Battista;
  • Festa Patronale:24 Giugno;
  • E’ gemellata con: Vieux Condé (Francia);
  • Fa parte di: Comunità Montana Monti Tiriolo-Reventino; Regione Agraria n. 7 - Collina Litoranea di Capo Suvero;
  • Località e Frazioni: Prisa, Scaramella, Destra Lido, Lenzi, Mortella, Mancuso;
  • Confina con i Comuni di:Falerna, Lamezia Terme;
  • INPS:Via Saverio D'Ippolito, Lamezia Terme;
  • INAIL:Via V.Veneto Catanzaro;
  • Centro Per L'Impiego:Corso Numistrano, Lamezia Terme;
  • S.P.I.S.A.L.:Via S.T.Notaro (vecchio Ospedale) Lamezia Terme
  • Dista: 52 Km. da Catanzaro.

Codici:
  • CAP:88040;
  • Prefisso Telefonico:0968;
  • Codice Istat:079060;
  • Codice Catastale: E068;




LE CHIESE:
Chiesa di S. Giovanni Battista, Chiesa dell'Annunziata e Chiesa di Santa Maria degli Angeli.

Le Chiese di Gizzeria hanno tutte  facciate artistiche:

- Chiesa di S. Giovanni Battista: dall’ottima facciata,ma da ripristinare nel suo  rustico caratteristico,al suo interno troviamo dipinti, affreschi, tele, lo stemma dei Cavalieri  dell'Ordine di Malta con l'acquasantiera ed il tabernacolo particolarmente cesellati;

-Chiesa dell'Annunziata: di pregio la facciata rustica.All'interno si trova un Crocefisso antico,un organo del 1882,un calice d'oro antico con tre teste di santi alla base.


Chiesa_annunziata

Facciata della Chiesa dell’Annunziata. Occorre stonacare le pareti laterali “abbrutite” dalle intonacature.


ANALISI SUI MOVIMENTIANAGRAFICI DI GIZZERIA (CENSIMENTI 1991-2001 ED ISTAT  1.1.2010)

La popolazione nel censimento del:
•    1991 è pari a  3.560 abitanti.
•    2001 è, invece, pari a 3.833 abitanti,
mostrando quindi nel decennio 1991 - 2001 una variazione percentuale di abitanti in incremento pari al  +7,67%. Gli abitanti sono distribuiti in 1.368 nuclei familiari con una media per nucleo familiare di 2,80 componenti.

Istat 31.12.2009/1.1.2010
Al 31.12.009 la popolazione è pari a  4.299 abitanti, con una variazione percentuale in incremento rispetto al:
•    1991 del  +20,76% (+ 1,09% annuo);
•    2001 del +12,16% (+ 1,35% annuo);
Gli abitanti sono distribuiti in 1.571 nuclei familiari (+203 sul 2001) con una media per nucleo familiare di 2,74 componenti ( diff.media per nucleo familiare - 0,07 sul 2001). 

Si evidenzia, per completezza di ricerca, che:

Il 2009, rispetto al 2008, ha registrato un incremento demografico del +1,51% su base annua e del +0.13% su base mensile. Infatti, al:
•    2008 la popolazione era pari a 4.235 abitanti.

Ma, vediamo il dettaglio:

Confronto anno 2009 ( Istat 1.1.10) con censimenti 1991 e 2001 e 2008
periodo indica anni rifer. abitanti anno…...
a abitanti Anno…(in neretto) abit. in% base 100 (+-) in % anni* %xanno
1991/2010* 3560 4299 120,76 100 20,76 19 1,09
1991/2001 3560 3833 107,67 100 7,67 10 0,77
2001/2010* 3833 4299 112,16 100 12,16 9 1,35






mesi
2008/2009 4235 4299 101,51 100 1,51 12 0,13
Nota:*i dati 2010 sono quelli ISTAT al 1.1.2010, quindi, anno 2009
*Anni: Tra 1991-2009 = anni 19; Tra 1991 e 2001 = anni 10; Tra 2008 e 2009= mesi 12


ECONOMIA
Il turismo e l'agricoltura sono i punti di forza dell'economia di Gizzeria, favorita in questo da un territorio lussureggiante,ubertoso perchè irriguo, marino e montano insieme perchè la sua altitudine va da 0 ai 1290 metri in un tutt'uno di armonico tra: mare, monti, macchia mediterranea sempre verde, paesaggi mozzafiato,l'uomo: custode di tanto dono.


Offerta turistica

gizzeriaIl paesaggio è quello tipico della macchia mediterranea. Una paesaggistica che incanta esaltando la natura con tramonti paradisiaci. Scrivevo, estasiato dallo scenario che si ammira dall'Hotel Capo Suvero, concludendo un giorno lieto, lietissimo vissuto da un genitore con intensità "...... Un tempo lungo e fugace insieme, ma che alla fine resta indelebile nella tua mente:pieno di luci, di sole, di azzurro,di verde,di mare e di monti mentre sullo sfondo lo Stromboli, da una parte, Monte Mancuso dall'altra, sembrano custodire,gelosamente, tutti questi segreti di un giorno sublime che un padre, un amico, porterà  con se e,chiudendo gli occhi, li può rivivere in una sequenza che sa di sogno."

Gizzeria permette tutto questo e che cogli, maggiormente, se al pomeriggio scendi a valle da Monte Mancuso lasciandoti alle spalle quella distesa immensa di  viole e la frescura ristoratrice, mentre sei pervaso dall'odore fragrante dell'origano e degli arbusti della macchia mediterranea che ti avvolgono. C'è una contrada che per il suo clima, perennemente, primaverile è chiamata "Maiolino”:è da assaporare, gustandola,e dirti fortunato di essere calabrese perchè lì è sempre maggio, il mese principre della "primavera".

Le Spiagge
Interessanti  ed ospitali le sue spiagge, interminabili,  arrichitte dal "maricello" ( i laghetti" la Vota"), un oasi naturale perchè meta abituale degli uccelli migratori , che si fa ammirare, maggiormente, se guardata dall'alto. Ospitale il suo lungo mare che confina con quello di Falerna per essere unica offerta turistica meta prescelta dai turisti e dai vacanzieri dell'interland lametino.

La Gizzeria Lido che confina con Lamezia va rivisitata perchè ha potenzialità di offerta turistica,ma sembra che "Gizzeria", a torto, non la consideri sua, nonostante, sia sede di delegazione municipale.Forse,perchè la zona è raramente frequentata dai suoi abitanti,ma da lametini, maggiormente, dell'ex Sambiase.La zona ne risente, e si nota, nonostante vi siano ristoranti rinomati e ricercati dall'utenza per la qualità dell'offerta, offerta. Servizi variegati la completano, mentre, fiore all'occhiello, una pasticceria  ricercatissima per la sua produzione di dolciumi unici nel loro genere e che ricordano la migliore  produzione siciliana: un'attrattiva ed un'offerta, una leccornia unica, da non perdere: visitare il maestro artigiano "Damiano".

Costituiscono,altresì, offerta turistica:

-Le torri "S.Caterina" ed "Ogliastra" (lasciate, colpevolmente, nell’abbandono); il vasto paesaggio che si distende dai 1.280 mt di Monte Mancuso agli 0 mt. del mare, che bisogna rendere maggiormente fruibile ai turisti con sentieri di montagna,servizi che rispettino l'ambiente agreste ed acerbo;

-I boschi di Faggio di Monte Mancuso e Timpanello Capitano con pesaggi paradiasici ;

-I laghi lungo la costa, chiamati " maricelllo" dai locali;

-I Palazzi: palazzo Iannazzo,Micelli e Agapito;

-L' Area Attrezzata di Piano di Lizza.

IL SURF

Località Capo Suvero è luogo ideale per la pratica del SURF,molti sono gli sportivi, i campioni regionali, nazionali, mondiali  del settore che affrontano le onde del nostro mare in manifestazioni  e competizioni ufficiali regionali, nazionali ed internazionali.Un appuntamento che dura tutto l'anno.

Mulini
Gli antichi mulini, incastonati in una natura lussureggiante,sono un patrimonio che richiama l'attività molitoria del tempo. Un'archelogia artigianale comune a tutti i paesi dell’interland da rivitalizzare in chiave turistica.Particolare interesse riveste il Mulino di contrada Zinnavo.

Agricoltura
Gizzeria è stata baciata dalla natura, come tutto il nostro entroterra. L'agricoltura è fiorente per il suo terreno molto irriguo che permette la produzione di legumi, frutta, olive, cereali, uva, ortaggi. Interessante il patrimonio zootecnico.


Al 2010 l'agricoltura operava con
:
77 aziende;234 lavoratori assunti a tempo determinato, e 20.218 giornate denunciate all'INPS.


Nel censimento 2000/2001
gli ettari coltivati totali erano pari a 2.664,46 di cui:

a)conduzione diretta del coldiretto H.1.290,65 così ripartiti:con solo mano d'opera familiare: H. 872,98 con mano d'opera prevalentemente familiare: H.92,96; con mano d'opera extra familiare:H.324,71 );

b)conduzione senza il coldiretto: H.1.373,82 (così riparti:con salariati:H.1.368,86; a colonia:H.4,95. Come si vede,la conduzione del coldiretto è per il 51,37% con H.1.290,65 su complessivi H.2.664,46.

Una conduzione quasi al 50% tra coldiretto ed attività senza coldiretto,imprenditoriale in senzo stretto, che vede prevalere l'occupazione diversa da quella familiare.Si rileva così una agricoltura produttiva.


Lavoro delle donne
Tradizionale, da sempre, è il lavoro delle donne:"le jazzarote". Al tempo, ricordo, quel loro portare "in calloscia", ovvero trasportare sul dorso delle spalle a fine giornata i prodotti raccolti nel fondo, mentre a lato delle stesse stava l'asino con il marito in "groppa" e le bisacce a lato con i prodotti raccolti nella giornata.Ho avuto la fortuna di essere stato un “viaggiatore in calloscia”da bambino.

I  settori economici operanti in Gizzeria


Ma vediamo i settori  e le lavorazioni presenti ad aprile 2011  in Gizzeria,mentre ci riserviamo di conoscere e far conoscere i protagonisti per un cammino di sviluppo endogeno della cittadina mirato e sinergico.

SETTORI ECONOMICI OPERANTI NEL COMUNE AD APRILE 2011
ATTIVITA' AZIENDE DIPENDENTI
TOTALE INDUSTRIA Produzione:metalmeccaniche (2);az.di lavoraz e conservaz ??? (1)
3 41
TOTALE INDUSTRIA EDILE:AZ. EDILI (5)
5 25
TOTALE INDUSTRIA AUTOTRASPORTO:Autotrasporto merci (5);
5 102
INDUSTRIA SERVIZIO: Installazione Impianti elettrici
1
4
INDUSTRA DELLA PESCA: Pesca Marina (1)
1
5
TOTALE INDUSTRIA 15 177
TOTALE ARTIGIANATO DI PRODUZIONE: Panifici (2); Costr. Grondaie (1)
3 12
TOTALE ARTIGIANATO DI SERVIZIO:Ced (1):Parrucchiere (1);Officina meccanica (3)
5 11
TOTALE ARTIGIANATO EDILI e affini: Edili (2);Install. impianti (2)
4 15
TOTALE ARTIGIANATO DI TRASPORTO:Autotrasp c/terzi (1) 1 8
TOTALE ARTIGIANATO 13
46
TOTALE TERZIARIO COMMERCIO:Comm.dett.GeneriAlimentari/frutta(3); Macelleria(1); Commercio dett. Oli alimentari e Grassi (1); Commercio dett. vernici (1); Commercio carburanti (1); Commercio dettaglio: Abbigliamento/calzature/art.sportivi (3); Supermercato (1); Comm. ambulanti (2); Magazzini frigoriferi (1) 15 25
TOTALE TERZIARIO:PUBBLICI ESERCIZI:Hotel (2);Ristoranti (5); Ristoranti/pizzerie (3); Bed and Breakfast (1); Pizzeria (3); Bar (5); Allbergo per Comunità (1)
20 86
TOTALE TERZIARIO DI SERVIZIO:Condominio (1)Studi Professionali (3);farmacia (1);Ass.Terza Eà (1):org.Teastrali (1)
7 10
TOTALE TERZIARIO 42 121
TOTALE AZIENDE E LAVORATORI OCCUPATI
70 344

RICERCA SU POPOLAZIONE ECONOMIA OCCUPAZIONE

Popolazione rilevata da censimento 1991-2001 ed iscritta all'anagrafe al 1/1/10
Pop.resid. al 1/1/2010 per sesso Territorio Densità
Popolazione Variazioni al Popolazione Variazioni al 01/01/2010 Totale Maschi Totale Femmine Maschi + Femmine Superfice Abitativa
al 2001 su 1991 al su 1991 su 2001


per per
1991 2001 Diff. in % 01/01/2010 Diff. in % Diff. in %


Kmq Kmq
3560 3833 7,67% 4299 20,76% 12,16% 2185 2114 4299 35,9 119,75

La ricerca effettuata evidenzia il confronto tra il censimento del 1991 e 2001 e la popolazione residente al 1.1.10  secondo il rilevamento Istat di pari data. Per Gizzeria incrementi del 2001 (+7,67%) e 2009 (20,76%) sul 1991. Un incremento, poi, del 12,16% dello stesso 2009 sul 2001, questo dato non è da poco,tutt'altro.L'analisi dettagliata in "ANALISI  MOVIMENTI ANAGRAFICI", a cui si rimanda, è chiarificatrice dei dati esposti.

Anno 2009: evoluzione demografica nei paesi ricadenti nel CPI di Lamezia Terme e nella Diocesi
Popolazione al 31/12/2008
Nati Morti Nati/Morti
Saldo
Diff. Iscritti / cancellati Saldo conviventi Popolazione al 31/12/2009.
F M Totale F M tot. F M tot. F
M Tot. F M Tot. F M Tot. Femm Maschi Totale
2089 2146 4235 23 32 55 15 19 34 8 13 21 17 26 43


2114 2185 4299

Dalla ricerca effettuata si è rilevato un incremento della popolazione tra il 2008 (4.235 abitanti) ed il 2009 (4.299 abitanti), con un +64 pari al 1,51% su base annua e 0,125% su base mensile, determinato dal + 0,21 del saldo positivo  Nati/morti  e Iil +43 del  saldo Iscrizittii/cancellatti.

Continua l'incremento demografico inziato con il censimento del 2001 (3.833 abitanti) che registrò un incremento del +7,67% rispetto al popolazione censita nel 1991, quando in Gizzeria gli  iscritti all'anagrafe erano 3.560 abitanti:tutto quesro in un decennio.

Certamente è di auspicio il saldo positivo tra Iscritti/cancellati rilevato nel 2009 ( Istat 1.1.10.).Incremento demografico dove si "tocca" l'apporto degli ex comunitari che hanno trovato ospitalità in Gizzeria,Contr. Mortilla.Un dato  positivo e che anticipa la Calabria multirazziale mentre Essa restituisce quanto ha ricevuto la nostra gente in decenni e decenni di emigrazioni,quando la nostra economia si avvaleva di quelle rimesse:le vere risorse che la nostra Terra ha utilizzata pienamente nell'edilizia, quella "cinghia di trasmissione" che dava avvio all'indotto e creava occupazione.

Quei flussi sono finiti perchè le generazioni degli emigranti successive al 1^ ed alla 2^ non hanno più gli stessi stimoli per tornare al paese natio: farsi una casa come riscatto alle povertà del passato; non hanno più genitori, nonni  lasciati al paese  da mantenere perchè  questi "sono tornati alla casa del Signore".

E' una storia che ci appartiene, ancorchè, piena di sacrifici,di vedove bianche,di patimenti,ma che ha esaltato le capacità, la creatività dei calabresi nel mondo.La Calabria della periferia riconoscente spostava la festa patronale in estate quale omaggio ai suoi figli che  tornavano dalle Americhe, dalla Germania, dal Belgio, dalla Svizzera ecc. per le ferie, "la ballata del soldato". Era, è festa, ancora.

Noi che siamo rimasti dovremmo cogliere lo spirito pieno di "facere" che animò quei nostri fratelli:ne abbiamo bisogno per avviare la ripresa ed uscire dall'angolo, il nostro " filo di Arianna" che ci fa uscire dalle secche del sottosviluppo, ma che troviamo nei nostri imprenditori che pur nelle difficoltà creano lavoro, mentre vengono demotivati, giorno dopo giorno, perchè considerati "fascicolo da evadere", dimenticando che essi operano in un nercato marginale senza margini di profitto.Non è così per la mafia imprenditrice che non si misura con i costi ede i ricavi, percui non ha difficoltà ad adempiere.

Un grido d'allame rivolto a quella parte della politica  calabrese pensante e dalla sana ambizione, a quella parte della burocrazia che serve il "cittadino dominus".Con l'altra parte è difficile parlare perchè non ascolta,ma non ha interesse ad ascoltare quanti siamo scomodi.

2009 2001 2009/2001
Famiglie Abitanti Famiglie
Numero Abitanti per Famiglia Numero Numero Abitanti
per famiglia
Numero Abitanti per Famiglia
1571 2,74 3833 1368 2,80 203 -0,07

Gli incrementi rilevati tra i due censimenti 1991-2001 e tra 2008 e 2009(dati Istat 1.01.10) si registra nel numero delle famiglie: 1368 nel 20011.571 nel 2009 con un +203.Varia in meno, in tal modo, il numero degli abitanti per famiglia (-0,07) nonostante l'incremento della popolazione (+64 abitanti).

=====

Abbiamo ritenuto necessario a questo punto, entrare  nella "Popolazione" più da vicino, quasi ascoltarla per coglierne i bisogni, il suo apporto con il lavoro produttivo, per cui l'individuazione della popolazione "in attiva  e "non attiva" ovvero, in età di "lavoro e non", poi per fascia di età.La ricerca  demografica,così diventa più impegnata e tanto appassiona perchè aiuta la nostra finalità:contribuire allo sviluppo endogeno del territorio, Gizzeria, nella fattispespecie. Seguiamola:


POPOLAZIONE

popolazione attiva  e non attiva


Considerando due variabili, l'età e la situazione occupazionale, la popolazione viene classificata in:


Popolazione attiva
:

a) età: 16* -65 anni;

b) situazione occupazionale:occupata, disoccupata, inoccupata (ricerca di 1^occupazione) momentaneamente  impedita(ricoverati da meno di due anni in luoghi di cura e assistenza; detenuti in attesa di giudizio o condannati a pene inferiori a 5 anni);


Popolazione non attiva:
c) età: età diversa da 16*-65 anni;
d) situazione occupazionale: i pensionati;gli infermi e i ricoverati a tempo indeterminato in luoghi di cura e assistenza;gli inabili permanenti al lavoro; i condannati a pene di almeno 5 anni; i mendicanti e coloro che vivono di pubblica beneficenza.


*ETA' E OBBLIGO SCOLASTICO: l'art. 48, c. 8, L. 4.11.2010, n. 183 (c.d. Collegato Lavoro) ha stabilito che l'obbligo di istruzione (10 anni - art. 1, c. 662, L. 296/2006) può essere assolto anche attraverso l'apprendistato per l'espletamento del diritto dovere di istruzione e formazione (art. 48 D.Lgs. 276/2003). Occorre però un'intesa tra regioni - Ministero del lavoro - parti sociali (vedere l'intesa sottoscritta nella Regione Lombardia il 27.9.2010). Conseguentemente, l'età minima per l'ammissione al lavoro, nella predetta situazione, ritorna ad essere di 15 anni (anziché 16).


popolazione non attiva popolazione attiva popolazione attiva e non
Eta' Totale Femmine Totale Maschi Femmine + Maschi Totale Femmine Totale Maschi Femmine + Maschi Totale Femmine Totale Maschi Femmine + Maschi
0-3 anni 90 95 185





4-5 anni 37 42 79





6-10 anni 95 106 201





11-14 anni 83 92 175















15 anni 30 13 43















16-18 anni


80 72 152


19-29 anni


336 373 709


30-45 anni


467 516 983


45-65 anni


491 551 1042


66-80 anni 278 265 543





81-100 e + 127 60 187




0
Totali 740 673 1413 1374 1512 2886 2114 2185 4299

La ricerca effettuata è interessante perchè permette di conoscere gli abitanti di Gizzeria per fascia di età, coglierne e valutarne le esigenze e le istanze indispensabili ad una programmazione mirata di sviluppo endogeno.Il concetto di consenso ampliato ad un più generale ascolto dei cittadini dei quali abbiamo incominciato a conosce i bisogni tramite l'anagrafe e le fascie di età che pur numeri, non sono più freddi,ma parlano, dicono,impegnano, determinano l'operare dell'ammnistratore.Ma, occorre avere dentro "la sana ambizione" che esalta l'uomo politico e la Politica e che, per questo, è' con la Maiuscola.

Quell'Anagrafe comunale ci dice che in Gizzeria:

-la popolazione attiva è pari a 2886 abitanti: il 67,13% della popolazione,(Femmine 1.374 con il 31,96%-Maschi 1.512 con il 35,17%), di cui:16-18 anni con il 3,54%;19-29 anni con il 16,49%;30-45 anni con il 22,87% e 46-65 anni, con il 24,24%;


-la popolazione non attiva, invece,è pari a di  1413 abitanti, il 32,87% della popolazione (Femmine 740 con il 17,22%-Maschi 673 con il 15,65%) di cui : fascia tra 0 e 15 anni  683  con il 15,89%; la 3^ età (66-80) e la 4^età (81-100+) 730 abitanti il 16,98%.

La popolazione femminile di Gizzeria è pari  2114 abitanti il 49,17%; quella maschile, 2.185 abitanti,il 50,83% dell'intera popolazone.I maschi  prevalgono sulle femminile dell'1,65%, un dato in controtendenza nello scenario demografico.

INPS LT al 12-09 disponibilità anno 2009 presso il CPI di Lamezia Terme di inoccupati e disoccupati  di Gizzeria
dati mod. dm 10
da 16 a 18 anni

da 19 a 29 anni

da 30 a 45 anni

da 46 a 65 anni

Totale Totali
Az/de Ass/ti D U Totale D U Totale D U Totale D U Totale D U D/U
89 353 2 1 3 116 91 207 128 94 222 62 63 125 308 249 557

I dati  rilevano la disponibilità al lavoro ed alle politiche attive date nel 2009 da residenti in Gizzeria facenti parte della popolazione attiva del Comune (suddivisa per fascia di età) al Centro Impiego di Lamezia Terme.(Link Dlvo 297/02 artt.1-2-3-4).

Indicano, altresì, le aziende operanti nel territorio di Gizzeria  ed i dipendenti  assicurati dalle stesse presso l’Istituto previdenziale INPS nel mese di dicembre 2009 ( forza 12/09). Trattasi dell’occupazione legale perché denunciata presso l’Ente.

Perchè recarsi al Centro per l'impiego per dare la disponibilità?

Il lavoratore, inoccupato (ricerca di 1^occupazione) o disoccupato (lavoratore che ha perso il lavoro) per comprovare lo stato di disoccupazione deve rendersi disponibile  allo svolgimento di un’ attività lavorativa presso il Centro per l’Impiego presso cui ha il domicilio, nella fattispecie, Lamezia Terme.
Parimenti, e nel contempo,presenta un'autocertificazione attestante l'attività lavorativa precedentemente svolta (vedasi in Legge, Prassi, Interpelli: DGR 266/2007-D.1 e D.2.2).

Infatti, la condizione di disoccupato è un atto dichiarativo del lavoratore e non già un fatto accertativo del Centro per l'impiego, ed è cosa diversa dalle politiche attive del lavoro che scattano dalla data della disponibilità.


ll CPI controllerà
nei suoi archivi e/o dispone indagini,anche a campione, tramite il Servizio Ispettivo della DPL,per i lavoratori già autonomi,la veridicità della dichiarazione resa ai sensi e per gli effetti degli artt.46 e 47,DPR 445/2000 (DGR.266/2007-D1).

Dalla data della disponiblità, l'inoccupato o disoccupato, gode delle Politiche attive del lavoro secondo le modalita',gli obiettivi e gli indirizzi definiti dalla Regione Calabria annualmente (art.15 LR. 5R/01) ed offrendo almeno i seguenti interventi:

a) colloquio di orientamento entro tre mesi dall'inizio dello stato di disoccupazione;
b) proposta di adesione ad iniziative di inserimento lavorativo o di formazione o di riqualificazione professionale od altra misura che favorisca l'integrazione professionale:
1) nei confronti degli adolescenti, dei giovani e delle donne in cerca di reinserimento lavorativo, non oltre quattro mesi dall'inizio dello stato di disoccupazione;
2) nei confronti degli altri soggetti a rischio di disoccupazione di lunga durata, non oltre sei mesi dall'inizio dello stato di disoccupazione.

Tanto è dettato dalla legge di Riforma del Collocamento,voluta  dal Consiglio di Europa che ne ha dettato i  4 pilastri (occupabilità, imprenditorialità, adattabilità celle imprese al mercato e pari opportunità),fatti propri dal legislatore nazionale che, sulle direttive comunitarie, ha posto la sua attenzione  maggiore sul disoccupato di lunga durata, per poi  affidarla alle Regioni per l'adattabilità al territorio con proprie leggi regionali, in ossequio all'art.117 della Costituzione.Tra le Regioni: molte le virtuose, altre meno.La Calabria? Ha operato ed opera da Calabria.(Link)

INPS LT al 12/09 avviamenti presso CPI di Lamezia Terme di inoccupati e disoccupati di Gizzeria
dati mod. dm 10 da 16 a 18 anni da 19 a 29 anni da 30 a 45 anni da 46 a 65 anni Totale Totali
Az/de Ass/ti D U Totale D U Totale D U Totale D U Totale D U D/U
89 353 4 3 7 64 96 160 237 94 331 102 98 200 407 291 698

I dati  rilevati sono relativi agli avviamenti al lavoro di inoccupati e disoccupati,stagisti residenti in Gizzeria (suddivisi per fascia di età)  che sono stati effettuati nel 2009 da parte delle aziende operanti  nel Centro Impiego di Lamezia Terme  a cui si sommano le proposte occupazionali dello stesso Centro per l’Impiego che hanno dato luogo a rapporti di lavoro se fatte proprie dagli inoccupati e disoccupati di Gizzeria (link:la legge 297 artt.4- 6-7).

Nei dati INPS,come già evidenziato, si rilevano le aziende operanti nel territorio di  Gizzeria ed i dipendenti assicurati presso l’Istituto previdenziale nel mese di dicembre 2009 ( forza 12/09). Trattasi,si ribadisce, dell’occupazione legale perché denunciata presso l’Ente.

dicembre 2009: aziende ed occupati in Gizzeria (Fonti INPS-dm10)
Totali Settori
industria Artigianato terziario credito e ass. Agricoltura
Aziende dipend. az. dip az. dip az. dip az. dip az. dip
83 346 17 69 19 68 47 209 0 0 0 0

I dati INPS:  nel dettaglio i settori produttivi presenti  in Gizzeria (industria,artigianato,terziario ) con le  rispettive aziende che operano nel territorio 83 ed i dipendenti assicurati  e denunciati dalle stesse all’Istituto previdenziale (346).Di rilievo in questo 12/2009 le aziende e l'occupazione nel comparto terziario 83 aziende con 346 assicurati ( LINCH su INPS e le sue gestioni  e inquadramento).

Comune di Gizzeria CENTRO IMPIEGO LAMEZIA INPS dm 12/2009
iscritti all'anagrafe al 31/12/2009 disponibilità anno 2009 avviamenti al lavoro anno 2009 aziende lav. assic/ti
Fascia età F M Totale F M Totale F M Totale

16-18 anni 80 72 152 2 1 3 4 3 7

19-29 anni 336 373 709 116 91 207 64 96 160

30-45 anni 467 516 983 128 94 222 237 94 331

46-65 anni 491 551 1042 62 63 125 102 98 200











89 353
Totale 1374 1512 2886 308 249 557 407 291 698 89 353

Nella tabella un dato interessante che sfugge alle statistiche per dirci il vero, la realtà di un territorio nel rapporto con le Istituzioni preposte all'occupazione.E' il bello della ricerca sul campo. Esso, infatti, mette a confronto la popolazione attiva presente all’anagrafe comunale di Gizzeria suddivisa per fascia di età ed il suo “ approccio” con il Centro per l’Impiego di Lamezia Terme.

Lascia perplessi,
in particolare, il dato degli adolescenti (16-18 anni). Appena 3 di essi su 152 hanno dato allo stesso Centro la disponibilità  immediata allo svolgimento di un’attività lavorativa.
Non è diverso per i giovani (estesi a 29 anni età limite per l'apprendistato) la cui disponbllità è di 207 su 709 iscritti all'anagrafe, di cui  160 avviati al lavoro.

In tal modo adolescenti e giovani non possono avere i vantaggi voluti dal legislatore nazionale e dall’UE con le Politiche attive (formazione-riqualificazione/inserimento lavorativo).Non sono da meno gli altri vantaggi collegati alla condizione di dissoccupato/inoccupato che danno avvio alle incentivazioni contributive per gli imprenditori.Un'opportunirà per essere avviati al lavoro che non può essere banalizzata.

E’ una costante che si registra in tutti i paesi ricadenti nel Centro Impiego di Lamezia Terme, ma che si ripete in quello di Catanzaro e Soverato.

Viene, così meno l’opportunità di fare incontrare concretanente "Mondo del Lavoro"  e "Mondo della Scuola" con gli studenti che, accompagnati dai Tutor del rispettivo Istituto scolastico, avrebbero fatto le prime esperienze lavorative in azienda durante la pausa estiva (giugno/agosto) (Tirocini estivi scheda tecnica) e, quindi, aiutati nelle scelte professionali e nel contempo percepire i  rimborsi spese,( si ritiene a ragione come per l'Istituto dello Stage), max 600 euro al mese (Scheda Tecnica Stage) .Tanto evidenzia che ( FARE LINK:analisi).

Da V°Censimento Agr.2000/20O1: a)Aziende per forma di conduzione
CONDUZIONE DIRETTA DEL COLTIVATORE Conduzione Conduzione a colonia Altra forma di Totale
Con solo manodopera familiare Con manodopera familiare prevalente Con manodopera extrafamiliare prevalente Totale con salariati parziaria appoderata conduzione generale
842 33 83 958 28 2 ­
988
b) Superfice in ettari per conduzione
CONDUZIONE DIRETTA DEL COLTIVATORE Conduzione Conduzione a colonia Altra forma Totale
Con solo manodopera familiare Con manodopera familiare prevalente Con manodopera extrafamiliare prevalente Totale con salariati parziaria appoderata di conduzione generale
872,98 92,96 324,71 1.290,65 1.368,86 4,95 ­
2.664,46

La ricerca riporta i dati del censimento 2001 ed evidenzia quale conduzione ha l'agricoltura di Gizzeria.Vedasi l'analisi fatta  in ECONOMIA - Agricoltura, a cui si rimanda, chiarificatrice dei dati esposti nella tabella.

AGRICOLTURA ANNO 2010
( Fonte INPS)
N° AZIENDE NEL COMUNE N° LAVORATORI N° GIORNATE DENUNCIATE
77 234 20218

La ricerca rileva le aziende e l'occupazione nell'anno del 2010 dei braccianti a tempo determinato in Gizzeria.Vedasi l'analisi fatta   in ECONOMIA - Agricoltura, a cui si rimanda, chiarificatrice dei dati esposti nella tabella.

Redditi e contribuenti nel Comune di Gizzeria
2009 2008 2005
contribuenti ammontare Reddito medio contribuenti ammontare Reddito medio contribuenti ammontare Reddito medio
1.365 22.996.422 16.847,20 1.325 21.752.960 16.417,33 1.138 15.775.382 13.862,37

Sono i dati reddituali dichiarati dai contribuenti di  Gizzeria così come comunicati dalle Finanze, ma che  sono  statistici perchè il reddito rilevato è rapportato al numero dei contribuenti dichiaranti, vero è definito "reddito medio".

Last Updated Wednesday, 23 May 2012
< Previous Next >

Indice Comuni della Diocesi

User Login





No account yet? Create account

Syndicate

RSS 0.91
RSS 1.0
RSS 2.0
ATOM 0.3
OPML
Top