Chiesa di San Domenico

Friday, 26 August 2011


San Domenico: una chiesa che si raccorda alla storia del XV° secolo, quando il conte  Marcantonio Caracciolo pensò di dotare la città di un  centro studi diretto dai padri domenicani e dove troviamo insigni sacerdoti tra cui il filosofo Tommaso Campanella.Il terremoto del 1638 rovinò e devasto tutto e, così, la chiesa fu ricostruita con lo stile “barocco” e fu dedicata a “San Domenico”, mentre il contesto attiguo fu  convento domenicano per, poi, essere adibito a caserma e scuola in ossequio a decreti governativi che furono emanati tra il 1863 ed il 1966. Nella chiesa troviamo diverse tele attribuite al nostro pittore Francesco Collegi di poco posteriore al Mattia Preti (forse discepolo) e quadri di pregio e valore. Particolarmente venerata  dal popolo l’Ecce Homo, posto in un edicola incassata nella parete e nel contesto di un “prezioso altarino”. Interessante l’organo a canne del XVII secolo: funzionante e che anima i concerti liturgici di rilievo programmati dall’ottimo don Pino Falvo che ha fatto di San Domenica una fucina di giovani.

Last Updated Friday, 26 August 2011
< Previous Next >

Indice Comuni della Diocesi

User Login





No account yet? Create account

Syndicate

RSS 0.91
RSS 1.0
RSS 2.0
ATOM 0.3
OPML
Top